in

Ferrari non risolverà il problema alla frizione fino al 2023

Fino al 2023 la Ferrari non risolverà in maniera definitiva il suo problema alla frizione

Ferrari F1-75

Carlos Sainz ha ammesso che la Ferrari ha avuto un problema alle partenze, la frizione era lenta. Forse quei centesimi persi all’apparenza non sono niente, ma possono bastare per non riuscire ad essere primi dopo le prime curve. In Francia hanno provato una nuova frizione, ma quella non si è rivelata come la soluzione al problema. La soluzione definitiva al problema arriverà solo la prossima stagione.

Fino al 2023 la Ferrari non risolverà in maniera definitiva il suo problema alla frizione

“Abbiamo alcuni problemi che non possono essere risolti con la vettura di quest’anno. Senza entrare nei dettagli, le partenze saranno sempre un po’ casuali. A volte riusciremo a fare una procedura di partenza perfetta e a volte no”, ha detto lo spagnolo. Jon Grant, responsabile di AP Racing, l’azienda che fornisce frizioni a quasi tutta la griglia, ha spiegato le ragioni.

“La frizione è comunque azionata manualmente dal pilota (in partenza), nonostante sia presente un sistema di controllo del supporto. Questo sistema è incaricato di spostare il cuscinetto della frizione nella posizione ideale. Nel caso dei motori Ferrari, il sistema non gestisce questa procedura in modo ottimale”, ha affermato Grant.

Tutto fa pensare che il problema non sia ‘software’ ma del design del sistema Ferrari, dell’hardware. I motivi sono che le frizioni fornite da AP sono fatte su misura per ogni squadra, per ogni motore, secondo le richieste del pilota “perché bisogna rispettarne i requisiti di massa e di inerzia.

“Ogni squadra ha le sue idee su come dovrebbe funzionare la frizione e bisogna anche aspettare i problemi di ‘packaging’, il volume che hai a disposizione per localizzare la frizione, che dipende dal motore, dal cambio e anche dai dettagli dell’aerodinamica. Ecco perché ogni vettura è unica”.

Scuderia Ferrari piloti
Fino al 2023 la Ferrari non risolverà in maniera definitiva il suo problema alla frizione

Sebbene in teoria la frizione possa essere modificata durante la stagione, il fatto che la soluzione finale sia lasciata per la prossima stagione suggerisce che la modifica comporterebbe un cambio di dimensioni, che l’auto attuale non si adatterebbe e richiederebbe modifiche ad altri dettagli di essa.

Ti potrebbe interessare: Ferrari dovrà scegliere dove penalizzare Sainz e Leclerc

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!