in

Ferrari dovrà scegliere dove penalizzare Sainz e Leclerc

Ferrari: nei prossimi giorni il cavallino rampante dovrà decidere in quali Gran Premi sostituire i motori delle sue monoposto rivedendo penalizzazioni

Carlos Sainz
Carlos Sainz

I vertici della Scuderia Ferrari quest’estate suderanno molto. Come se il caldo non bastasse, dovranno prendere una decisione tattica cruciale sulle future penalità di posizione in griglia che dovranno subire sia Charles Leclerc che Carlos Sainz.

In quali Gran Premi Ferrari deciderà di sostituire il motore delle sue monoposto?

Una scelta delicata per la Ferrari perché in gioco c’è soprattutto il secondo posto nella classifica costruttori, minacciato dalla rinascita della Mercedes. Questa sembra essere la priorità della squadra, pur senza rinunciare alle opzioni per il titolo di Charles Leclerc, nonostante 80 punti di distacco da Verstappen siano tanti, forse troppi… ma c’è la convinzione che Max sarà penalizzato almeno una volta.

Mancano nove gare in calendario e l’idea prevalente in casa Ferrari è che Leclerc riceva la penalizazzione a Spa e ad Austin. L’unità attuale è stata rilasciata in Canada e ha già cinque Grand Prix alle spalle. Se debuttasse a Spa, pista dove il motore soffre molto, questa unità verrebbe utilizzata in quattro Gran Premi (Spa, Monza, Singapore e Giappone), mentre quella negli USA sarebbe per Austin, Messico, Brasile e Abu Dabi.

Leclerc
Ferrari: nei prossimi giorni il cavallino rampante dovrà decidere in quali Gran Premi sostituire i motori delle sue monoposto rivedendo penalizzazioni

Carlos Sainz invece potrebbe optare per Monza, anche se la sua ‘power unit’ potrebbe raggiungere Singapore. Ma cambiarlo lì significa praticamente condannarlo a ‘zero punti’. Ricordiamo che Charles Leclerc ha già subito una penalizzazione in Canada. Mentre la power unit di Sainz è più fresca, essendo avvenuta al Paul Ricard e forse questo gli eviterà di essere penalizzato altre due volte. La decisione del team principal della Ferrari Binotto non è facile, ma è necessaria. Vedremo dunque che notizie arriveranno in proposito nel corso delle prossime settimane da parte della scuderia di Maranello.

Ti potrebbe interessare: Sainz: il pilota spagnolo prevede che anche Verstappen farà errori come Leclerc

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!