in

Binotto: “La prima volta in tutto l’anno che l’auto non è competitiva”

Mattia Binotto ha riconosciuto che in Ungheria per la prima volta in tutto l’anno le sue monoposto non erano competitive

Mattia Binotto

Il capo del team Ferrari Mattia Binotto ha riconosciuto che in Ungheria per la prima volta in tutto l’anno le sue monoposto non erano competitive. L’italo-svizzero sostiene che è molto facile guardare alla strategia, ma se la macchina non ha ritmo non è affatto facile tenere dietro tutti gli avversari quando vanno più veloci.

Per Mattia Binotto le Ferrari per la prima nel 2022 non erano competitive in Ungheria

Binotto descrive il risultato del quarto e sesto posto in Ungheria come molto frustrante, soprattutto considerando il fatto che la vettura non era competitiva. È la prima volta che succede una cosa del genere alla Ferrari durante tutto l’anno. Il team principal del cavallino rampante pensa di poter approfondire la strategia ma se non hanno passo su nessuna gomma non possono vincere e questo è successo a Charles Leclerc.

“E’ un risultato molto frustrante. È la prima volta in tutto l’anno che la macchina non è competitiva e venerdì avevamo il passo, bisogna capire cosa è successo. Possiamo discutere la strategia, ma se la macchina lo fa non aiuta la gomma, la gomma non aiuta nemmeno la strategia, ci aspettavamo che funzionassero meglio”, ha riconosciuto Binotto dopo la gara davanti ai microfoni di Dazn Formula 1.

“Dato che la macchina non funzionava, abbiamo messo la gomma dura su Charles ed è stato anche peggio. La gomma dura non ha funzionato e il motivo è la macchina. Dobbiamo capire cosa è andato storto oggi. Ci deve essere un ragione e dobbiamo trovare il problema e risolverlo”, ha aggiunto.

Binotto fa l’esempio della carriera di Carlos Sainz, che ha avuto una strategia molto simile a quella di Lewis Hamilton. Ovviamente il britannico, pur partendo cinque posizioni più indietro, è arrivato secondo e lo spagnolo non poteva che essere quarto. Ci sono cose da analizzare all’interno della Scuderia per tornare più forte dopo la pausa in Belgio.

Binotto
Binotto

“Se guardiamo alla gara di Carlos, aveva la stessa strategia di Lewis , le stesse gomme, ma non aveva lo stesso ritmo. Per qualche motivo le cose non sono andate come ci aspettavamo e su quello dobbiamo concentrarci “, ha detto Binotto per finire.

Ti potrebbe interessare: Binotto nega che l’incidente di Leclerc sia stato provocato da un guasto meccanico