in

Jeep e Ram potrebbero valere da sole oltre 30 miliardi di dollari

Ecco il motivo per cui è stato scelto Mike Manley, secondo Barclays Equity Research

Jeep Ram valore 30 miliardi

Jeep e Ram, secondo Barclays Equity Research, potrebbero valere entrambe oltre 30 miliardi di dollari. Brian A. Johnson, analista azionario della società specializzata nelle analisi, ha dichiarato che il fatto che Jeep rappresenti così tanto del valore complessivo di Fiat Chrysler Automobiles ci fa capire il motivo per cui il Cda ha scelto Mike Manley come nuovo amministratore delegato di FCA al posto di Sergio Marchionne.

Grazie a Manley, infatti, la casa automobilistica americana è riuscita ad aumentare le sue vendite in tutto il mondo. Basti pensare che Jeep ha chiuso il 2009 negli Stati Uniti con circa 231 mila esemplari immatricolati mentre entro la fine di quest’anno punta a vendere 2 milioni di esemplari.

Jeep Ram valore 30 miliardi

Jeep: Barclays Equity Research rivela un dato interessante che riguarda il brand di FCA

Mike Manley è entrato a far parte di Daimler Chrysler nel 2000 e allora si occupava dello sviluppo della rete per Daimler Chrysler UK. Successivamente, il neo CEO di FCA è stato scelto per gestire Jeep quando Fiat ha deciso di rilevare Chrysler nel 2009.

Richard J. Hilgert, analista azionista senior di Morningstar, ha dichiarato che lo scopo principale della strategia a lungo periodo adottata da Fiat Chrysler Automobiles è quello di concentrarsi maggiormente sui brand di fascia alta. Ciò significa che Chrysler potrebbe non avere un futuro nel gruppo automobilistico italo-americano, così come alcune vetture di Dodge.

In particolare, secondo quanto affermato da Hilgert, l’obiettivo primario di FCA sarebbe quello di proporre un mix di prodotti più ricco. Una dichiarazione simile è stata fatta recentemente da Steve Beahm, Head of Passenger Car Brands di FCA Nord America. Dai dati rilevati da Barclays Equity Research si evince, quindi, che Jeep ha dato una forte spinta alla crescita di Fiat Chrysler Automobiles in tutto il mondo, assieme a Ram.

A questo punto, ora che tutti i ruoli ricoperti da Sergio Marchionne sono stati ridistribuiti ad alcuni dei dirigenti del gruppo italo-americano, sembra che FCA si stia preparando ad affrontare una nuova fase che sicuramente sarà parecchio delicata e soprattutto importante.