in ,

Alfa Romeo e Fiat: gli analisti non sono molto convinti del loro futuro

L’arrivo in ritardo delle nuove auto potrebbe non giovare alla casa automobilistica milanese

Alfa Romeo Fiat analisti futuro

Alfa Romeo sarà indubbiamente uno dei brand chiave nel futuro di Fiat Chrysler Automobiles. Il Biscione, assieme a Jeep, sarà uno dei grandi protagonisti nei prossimi 5 anni grazie all’arrivo di tantissime novità annunciate nel nuovo piano industriale. Anche Fiat avrà un ruolo importante nel gruppo automobilistico italo-americano, anche se in Europa e negli Stati Uniti sarà presente soltanto con due modelli. Ad esempio, in Italia rimarranno soltanto la Panda e le varie vetture della gamma 500.

A questo punto possiamo dire tranquillamente che la casa automobilistica torinese passerà dall’essere la più importante nel gruppo per numero di immatricolazioni a quella più marginale. Il celebre brand italiano continuerà comunque ad essere molto presente in America Latina dove verranno lanciate nuove auto.

Alfa Romeo Fiat analisti futuro

Alfa Romeo: la strategia futura del Biscione non convince gli analisti

Gli addetti ai lavori hanno qualche perplessità sul futuro di Fiat in Europa dato che la futura gamma della società automobilistica non include nessun nuovo SUV ma solo la gamma 500 e la Fiat Panda. Questo perché attualmente ci troviamo in un mercato dove gli automobilisti preferiscono sempre più gli Sport Utility Vehicle che le berline e le city car, quindi l’idea di puntare tutto sulle due auto non è stata ben accolta da tutti.

Anche se potrebbe rivelarsi una strategia buona nel breve periodo, non è detto che a lungo andare le cose continueranno ad essere così positive. Per quanto riguarda Alfa Romeo, invece, sicuramente il futuro della casa automobilistica milanese è ben diverso da quello di Fiat. Il celebre marchio di Arese, infatti, lancerà, entro i prossimi 5 anni, 4 nuovi modelli tra cui due SUV che andranno ad affiancarsi all’attuale Alfa Romeo Stelvio.

Alfa Romeo Fiat analisti futuro

Nonostante ciò, gli analisti non apprezzano la lentezza con cui questi modelli verranno proposti sul mercato. Continuando con questo passo, sarà molto difficile per Alfa Romeo chiudere il 2022 con 400.000 immatricolazioni l’anno. Secondo le ultime analisi, il Biscione potrebbe terminare il 2018 con 150.000 consegne, se ovviamente le vendite rimarranno stabili.

In questo momento non sappiamo ancora con precisione quando arriveranno le nuove auto ma molto probabilmente dovremo attendere almeno la seconda parte del 2019 per vedere il primo veicolo. In base alle ultime indiscrezioni emerse in rete, la prima vettura Alfa Romeo sarà un SUV di grandi dimensioni costruito nello stabilimento di Mirafiori.

Written by Alessio Salome

Dopo il diploma in Ragioniere-Programmatore, inizia a muovere i primi passi nel mondo del blogging da Lucera, un piccolo paese in provincia di Foggia. Attualmente collabora con diversi siti Web e gestisce un blog personale. Nel tempo libero, invece, studia e approfondisce argomenti di suo interesse come tecnologia e motori e ascolta della buona musica.