in

Jeep dopo 9 anni dovrà risarcire un suo cliente con una nuova auto

Jeep condannata a risarcire un suo cliente dopo 9 anni con una nuova auto di valore superiore al modello danneggiato

Jeep logo

Dopo una battaglia legale di oltre 9 anni, una sentenza esemplare in Argentina è stata finalizzata dalla Camera nazionale dei ricorsi commerciali, Camera B, contro Jeep Argentina. Questa è stata condannata a consegnare un veicolo Jeep Grand Cherokee Limited Edition al proprietario di un fuoristrada di minor valore, una Cherokee Limited Edition, danneggiato 9 anni fa a causa di un difetto di fabbricazione.

Condanna esemplare per Jeep in Argentina

La storia inizia il 12 febbraio 2013, quando durante un viaggio sulla strada 35, chilometro 576 (vicino alla città di Cordova di Huinca Renancó), la Jeep Cherokee Limited dopo meno di due mesi di utilizzo e quindi ancora sotto garanzia inizia a prendere fuoco.

Sergio Raúl Riestra, il proprietario di quel veicolo, ha dovuto aspettare ben 6 anni per ottenere una sentenza che infliggesse all’importatore (allora FCA) la consegna di un veicolo pari a quello bruciato, ma a chilometri zero, più il pagamento di compensi, costi e spese.

Nonostante la ferma sentenza della Giustizia, i legali della società hanno sostenuto di non poter consegnare lo stesso veicolo perché quel modello non era più disponibile in Argentina e ne hanno offerto uno di minor valore e dotazione. Tuttavia in Argentina la giurisprudenza, indica che, data l’impossibilità di sostituire un determinato bene, il condannato (in questo caso FCA), deve consegnare un bene di valore superiore, non inferiore.

“I ritardi della società convenuta e il suo rifiuto di ottemperare all’ordinanza del giudice sono incomprensibili”, ha affermato Martín Rodríguez Toscano, avvocato di Sergio Riestra (il cliente la cui Jeep ha preso fuoco). “FCA Automobiles Argentina SA non ha ottemperato al proprio obbligo, spiega l’avvocato, quindi abbiamo chiesto il sequestro dell’unità dovuta al nostro cliente e la richiesta è stata accolta dal giudice del caso, che sta facendo valere in modo esemplare i diritti del cliente e di tutti i consumatori poiché la sua pronuncia stabilirà la giurisprudenza per casi simili”.

Jeep Grand Cherokee 2022 premio

A fronte di tale diniego, il Tribunale di Commercio n. 6, Segreteria 11, ha disposto un provvedimento esemplare a tutela dei diritti del consumatore leso dal veicolo Jeep danneggiato da un difetto di fabbricazione.

Il Tribunale ha disposto l’emissione di un “Ordine di sequestro”, in modo che “si costituisca un funzionario di Giustizia nel domicilio della FCA IMPORTADORA SRL (oggi FCA Automobiles Argentina SA) con sede in Carlos María Della Paolera 299 PISO 25 di questa città e si proceda al sequestro di un’auto marca Jeep, chilometro zero, anno 2020, modello Cherokee Trailhawk o in assenza di questa unità, un veicolo marca Jeep, chilometro zero, anno 2020, modello Grand Cherokee Overland o in sua assenza, un’unità a chilometro zero marca Jeep, anno 2020, modello Grand Cherokee Limited, con relativa documentazione e chiavi corrispondenti”.

Ti potrebbe interessare: Jeep Grand Cherokee 4xe: il SUV ibrido plug-in si è presentato al pubblico italiano del MIMO 2022