in

Sainz: “Eravamo vicinissimi alla vittoria”

Carlos Sainz, nonostante non sia riuscito a superare Verstappen, si ritiene soddisfatto di come siano andate le cose nel GP del Canada

Carlos Sainz

Carlos Sainz è arrivato secondo nel Gran Premio del Canada. Il madrileno ha portato a termine una gara molto solida ed è stato molto forte sia con le gomme dure che con le medie. Sainz ha continuato a guidare la gara, ma sebbene abbia pressato Verstappen fino alla fine, ha indicato che gli mancava un po’ di ritmo per sorpassarlo.

Sainz si ritiene soddisfatto nonostante il secondo posto

“Stavo spingendo forte, non ho lasciato un millimetro, ho provato di tutto, ma ci mancava un po’ di ritmo. Siamo stati veloci, sono contento che siamo riusciti a mettere pressione su Max, abbiamo provato di tutto” , ha spiegato il pilota della Ferrari a fine gara.

Nonostante questo, Sainz ha ammesso di non essere del tutto soddisfatto del risultato, essendo andato vicino alla sua prima vittoria e assicura che la safety car lo ha danneggiato. “Non sono soddisfatto, era troppo vicino per essere soddisfatto, soprattutto del passo che avevo. Ero più veloce di Max e senza l’ultima safety car sarebbe stato difficile per lui superarmi”, ha spiegato il pilota della Ferrari.

Carlos Sainz
sainz

 

“È uscita la safety car e ci siamo dovuti fermare, ho esitato tra gomme medie o dure. E poi andavamo molto veloci, ma non abbastanza per superare una Red Bull, ci serviva mezzo secondo e avevamo due o tre decimi. Inoltre, c’era molto vento in poppa sul rettilineo posteriore e il DRS non ha fatto nulla”, ha detto.

“Probabilmente è stata la prima volta in tutto l’anno in cui sono stato il più veloce e non ottenere la vittoria essendo il più veloce fa più male”, ha sottolineato.

Sainz ha così ottenuto il suo quinto podio della stagione e ha aggiunto 19 punti grazie al giro più veloce. Tutto questo nella gara in cui lo spagnolo ritiene di aver fatto finora la sua miglior prestazione stagionale: ” Oggi eravamo vicinissimi alla vittoria, quindi ,mi reputo soddisfatto”, ha assicurato.

Ti potrebbe interessare: Ferrari: inaugurata una nuova mostra per i 50 anni della pista di Fiorano