in

Ferrari conferma che il motore di Leclerc è irrecuperabile

Il motore danneggiato a Baku è irrecuperabile, lo ha confermato la Ferrari

Charles Leclerc

Ferrari e Charles Leclerc hanno già due cose chiare dopo l’indagine sullo stato del motore che si è rotto nell’ultimo Gran Premio dell’Azerbaigian: che detta unità è irreparabile e che il monegasco prenderà una sanzione per aver superato il limite dei componenti del motore utilizzati.

Il motore di Leclerc danneggiato a Baku non è recuperabile dalla Ferrari

Lo conferma lo stesso team italiano in un breve comunicato, in cui si afferma che “un’indagine ha confermato che il PU (power unit) di Charles Leclerc danneggiato a Baku non può essere riparato. Una possibile causa del guasto è che si è verificato in conseguenza del problema che il motore ha subito in Spagna. Ora stiamo lavorando a misure correttive per rafforzare il tutto e la situazione è sotto controllo”.

Pertanto, l’unità recuperata dal Gran Premio di Spagna, con cui Charles Leclerc ha aggiunto il primo dei due ritiri subiti in questa stagione, è stata la causa del secondo a Baku. L’unica cosa che resta da stabilire è il momento in cui Charles Leclerc riceverà la penalità.

“Ovviamente, non siamo nella migliore situazione possibile. Per il cambio della power unit, penso che ci siano ancora discussioni in corso. Sta a noi scegliere la pista migliore su cui si vuole ricevere una penalità”, ha confermato Charles Leclerc in conferenza stampa a Montreal.

Leclerc Ferrari
Ferrari ha confermato che il motore rotto a Baku da Leclerc non è recuperabile, occorre capire quando scontare la penalità

“Il Canada è una delle piste dove è abbastanza facile sorpassare, ma ci sono anche circuiti nelle prossime tre o quattro gare dove è anche abbastanza facile. Discuteremo e cercheremo di prendere la decisione migliore”, ribadisce il pilota della Ferrari.

Un momento ideale per il cambiamento potrebbe essere il Gran Premio d’Austria, che ospiterà la seconda gara sprint della stagione. Questo darebbe a Leclerc una doppia possibilità di scalare posizioni: nella gara sprint di sabato e in quella tradizionale di domenica. In tal caso, la Ferrari dovrebbe essere in grado di completare il Gran Premio di Canada e Gran Bretagna con gli elementi utilizzati nelle gare precedenti.

Ti potrebbe interessare: Hill avverte Leclerc: criticare troppo la Ferrari non conviene