in

Stellantis: Arena del futuro dimostra la capacità della tecnologia di ricarica induttiva dinamica

Il circuito “Arena del Futuro” realizzato da A35 Brebemi in collaborazione con Stellantis sperimenta la rivoluzionaria ricarica elettrica a induzione dinamica

Arena del futuro

Dopo mesi di test presso il circuito “Arena del Futuro”, Stellantis, insieme ai suoi partner di progetto, ha dimostrato oggi a Chiari, in Italia, la capacità della tecnologia Dynamic Wireless Power transfer (DWPT) di ricaricare in modalità wireless l’elettricità veicoli (EV) mentre viaggiano su corsie speciali appositamente attrezzate.

Arena del futuro: Stellantis ha dimostrato oggi la capacità della tecnologia Dynamic Wireless Power transfer

DWPT è un sistema di bobine posizionate sotto l’asfalto che trasferisce energia direttamente ad auto, camion e autobus senza la necessità di sostare alle stazioni di ricarica per ricaricare la batteria. La tecnologia può essere adattata a tutti i veicoli dotati di uno speciale “ricevitore” che trasferisce l’energia in ingresso dall’infrastruttura stradale direttamente al motore elettrico, estendendo l’autonomia e conservando la carica della batteria del veicolo.

Il progetto pilota di Stellantis e di tutti i partner coinvolti è coordinato da A35 Brebemi, società di proprietà dell’operatore globale di infrastrutture di trasporto Aleatica che si concentra su soluzioni di mobilità sostenibili e innovative.

“Il nostro piano strategico a lungo termine, Dare Forward 2030, si basa sulla premessa di portare a tutti ‘libertà di mobilità all’avanguardia’ e questo progetto è l’essenza stessa della direzione in cui siamo diretti come azienda”, ha affermato Anne- Lise Richard, Head of Global e-Mobility Business Unit, Stellantis. 

“Lavorando con questo incredibile gruppo di partner, abbiamo dimostrato che la tecnologia di ricarica induttiva può alimentare il nostro futuro elettrificato. Questi progetti congiunti sono passi entusiasmanti mentre lavoriamo per ottenere una maggiore durata della batteria, un’ansia da autonomia inferiore, una maggiore efficienza energetica, dimensioni della batteria più piccole, prestazioni eccezionali e peso e costi inferiori”.

Il lavoro all'”Arena del Futuro” mostra che un BEV, come la nuova Fiat 500 allestita per testare il sistema, può viaggiare a velocità tipiche autostradali senza consumare l’energia immagazzinata nella sua batteria. I test stanno dimostrando che l’efficienza del flusso di energia dall’asfalto all’auto è paragonabile all’efficienza tipica delle stazioni di ricarica rapida, quindi il conducente non ha bisogno di fermarsi per ricaricare. Inoltre, le misurazioni sull’intensità del campo magnetico dimostrano che non vi è alcun impatto sul conducente e sui passeggeri.

Stellantis
Il circuito “Arena del Futuro” realizzato da A35 Brebemi in collaborazione con Stellantis sperimenta la rivoluzionaria ricarica elettrica a induzione dinamica

All’evento di Chiari è stata esposta una Maserati Grecale Folgore per annunciare l’imminente coinvolgimento di Maserati nel progetto. Folgore identifica la versione full electric di Maserati, che elettrificherà l’intera gamma di prodotti entro il 2025. La Grecale Folgore sarà allestita e corsa sul circuito “Arena del Futuro” per raccogliere dati e implementare un’analisi dettagliata delle prestazioni.

Ti potrebbe interessare: Stellantis Vigo: 1.400 assunzioni per ottobre con la nuova Fiat Doblò