in

Telaio Jeep Liberty, carrozzeria Diablo: nasce la Jeeporghini

Un nativo dell’Illinois ha provato a sormontare il telaio della Jeep Liberty con la carrozzeria della Lamborghini Diablo.

Jeeporghini

Dalla passione possono nascere progetti audaci, irriverenti e per questo dannatamente affascinanti. I “puristi” si metteranno le mani nei capelli, chi ne comprenderà lo spirito se li strapperanno (i capelli) per averla. Lo statunitense Ricky Irizarry, originario dell’Illinois, sta dando vita a un progetto che rasenta la follia, quella sana. Quella che ti spinge a realizzare una Lamborghini fuoristrada, senza le linee quadrate del lontano LM002 e ad andare oltre la logica dello sport utility in stile Urus. Secondo quanto racconta il sito CarScoops, l’uomo è in procinto di ultimare i preparativi di un veicolo che al termine sarà battezzata Jeeporghini. Già, l’esemplare trae fondamento da un telaio Jeep Liberty, sormontato da una carrozzeria ottenuta mediante una replica della Lamborghini Diablo.

Dalle prime immagini condivise la mastodontica “one-off”, con pneumatici Klever R/T, ha un look magnetico. Impossibile levarle gli occhi di dosso. Difficile trovare qualcosa di analogo e ciò è di per sé già un’impresa.

Jeep Liberty e Lamborghini Diablo: i mondi si incontrano

Jeeporghini

La macchina donatrice, appunto una normale Jeep Liberty di prima generazione, è stata tagliata in maniera strategica, mentre la parte superiore della carrozzeria si lasciava desiderare. Così sia il tetto sia i momenti sono stati rimossi. Ma non finisce qui: poiché il mezzo è, in buona sostanza, un laboratorio di meccanica in movimento, la fantasia regna suprema. Monterà i fari anteriori di una Nissan 300ZX, mentre le luci posteriori rotonde saranno attinte altrove. In definitiva, una  Frankenstein a quattro ruote.

Jeeporghini

Il passo lungo di 2,650 m  della Lamborghini Diablo (malgrado sotto forma di replica) è pressoché lo stesso della Jeep Liberty KJ, da 2,649 m. In definitiva, paiono sussistere le basi affinché la fusione dia risultati soddisfacenti. Per centrare l’obiettivo si è reso necessario un considerevole lavoro di fissaggio della carrozzeria di una supercar a motore centrale al telaio di una fuoristrada a motore anteriore.

Jeeporghini

Proprio il propulsore ha da assumere una decisione. Se la Diablo, in configurazione VT Roadster nel 1999, implementava un V12 da 5,7 litri, la Jeep Liberty presentava un PowerTech V6 da 3,7 litri con 213 cavalli di potenza, combinato con una trasmissione a quattro rapporti. Qualora la scelta ricadesse sulla prima assisteremo a un’opera monstre!