in

Ferrari Challenge Trofeo Pirelli: ecco come è andata Gara 2 a Le Castellet

Si è concluso nell’ultimo weekend il second round della 30ª edizione del campionato

Ferrari Challenge Trofeo Pirelli Paul Ricard

Il Ferrari Challenge Trofeo Pirelli Europe manda in archivio il secondo round della sua 30ª edizione con altre due prove avvincenti e spettacolari sul circuito di Le Castellet. A conquistare Gara 2 sono stati John Wartique di FML – D2P nel Trofeo Pirelli, con Ange Barde di SF Côte d’Azur – IB FAST che completa il suo fine settimana perfetto con un’altra vittoria nella Classe Am, e Johnny Laursen di Formula Racing nella Coppa Shell con Peter Christensen di Formula Racing primo nella Classe Am.

Partito dalla pole position, John Wartique ha resistito al tentativo di rimonta di Adrian Sutil di Gohm Motorsport e ha ottenuto il successo che lo rilancia anche in classifica generale. Dopo una prima fase di gara neutralizzata dall’ingresso della Safety Car, i due sono riusciti a distanziare il resto del gruppo, ma l’ex pilota di Formula 1 non è riuscito a portare l’attacco decisivo e si è dovuto accontentare della seconda piazza.

Ferrari Challenge Trofeo Pirelli: Wartique e Laursen hanno conquistato Gara 2

La leader della classifica provvisoria Doriane Pin di Scuderia Niki – Iron Lynx, grazie a una strepitosa rimonta dall’ultimo posto di classe in griglia, ha raggiunto e superato in un avvincente testa a testa all’ultimo giro Luka Nurmi di Formula Racing e ha conquistato il terzo gradino del podio, riscattando così in parte un fine settimana sfortunato. Per la giovane francese anche la soddisfazione del giro veloce.

Evitato il contatto che, alla prima curva, ha tolto di scena Christian Brunsborg di Formula Racing e Nicolò Rosi di Kessel Racing, costringendo ai box anche Arno Dahlmeyer di Scuderia Niki – Iron Lynx, Ange Barde è riuscito a trasformare la sua pole position nella seconda vittoria del fine settimana nel Trofeo Pirelli Am. Per l’esperto pilota di casa un dominio completato anche con il miglior crono sul giro.

Al secondo posto finale è salito Nigel Schoonderwoerd di Scuderia FMA, che ha preceduto Hanno Laskowski di Riller & Schnauck, terzo, al suo primo podio nel Ferrari Challenge, e Marco Pulcini di Al Tayer Motors), quarto.

Al suo rientro nel Ferrari Challenge Europe, Johnny Laursen ha conquistato la vittoria nella seconda prova di Le Castellet, caratterizzata dall’ingresso per due volte della Safety Car a seguito di alcuni contatti nelle retrovie. Il pilota danese, abile a mantenere la testa del gruppo in avvio, ha resistito ai tentativi di sorpasso di Manuela Gostner di CDP – MP Racing, in un avvincente testa a testa tra i due fino alla bandiera a scacchi.

Gostner ha festeggiato comunque il ritorno sul podio del Ferrari Challenge con il miglior tempo sul giro che bissa quello conquistato sabato. Roman Ziemian, dopo la vittoria in Gara 1, ha portato fino al traguardo la terza posizione della griglia di partenza, lasciando fuori dal podio Ernst Kirchmayr di Baron Motorsport, quarto, Axel Sartingen di Lueg Sportivo – Herter Racing, quinto, e Franz Engstler di Scuderia GT, sesto. Il risultato rimane sub-judice a causa di una presunta irregolarità tecnica riscontrata in fase di verifica sulla vettura di Roman Ziemian.

Nella Coppa Shell Am, Peter Christensen ha costruito il suo successo con un avvio aggressivo che gli ha permesso di mettersi alle spalle il poleman Joakim Olander di Scuderia Autoropa, il quale nel finale ha dovuto cedere il passo anche ad Andreas König di Scuderia GT, che ha conquistato il suo primo podio guadagnando dieci posizioni dallo schieramento iniziale, in una gara caratterizzata da 136 sorpassi complessivi. Per Christensen, campione del Mondo 2021, anche il punto aggiuntivo per il miglior tempo sul giro.

Doriane Pin è riuscita a mantenere la leadership della classifica, ma ha visto ridursi il suo vantaggio a soli sette punti su John Wartique, che grazie al primo e al secondo posto al Paul Ricard ha superato Luka Nurmi, ora terzo.

Il testa a testa tra Franz Engstler e Axel Sartingen, al termine del round francese vede avanti quest’ultimo di un solo punto. Grazie alla quarta e alla seconda posizione conquistati al Paul Ricard, oltre ai due giri veloci, Manuela Gostner ha raggiunto la terza piazza nella classifica generale, ad 11 punti dalla vetta.

Il terzo appuntamento del Ferrari Challenge Europe Trofeo Pirelli si svolgerà sul circuito di Budapest in Ungheria, dal 17 al 19 giugno.