in

Jeep Compass potrebbe rilanciare le sorti di Fiat Chrysler in India

Fiat Chrysler India ad un passo dal baratro si rialza con il successo di Jeep Compass e adesso pensa in grande

Jeep Compass

Nei giorni scorsi vi abbiamo riportato la notizia che Jeep Compass ha venduto 25.000 esemplari  in India in meno di 1 anno. Si tratta di un risultato davvero clamoroso se si pensa alle scarse vendite che nell’ultimo decennio hanno caratterizzato le vetture dei marchi del gruppo Fiat Chrysler Automobiles in India. Compass con questo risultato ha guadagnato una quota di mercato del 40% nel suo segmento. L’India tra l’altro è diventata anche l’hub di esportazione del veicolo per mercati quali il Regno Unito e il Giappone.

Jeep Compass grazie al successo di vendite potrebbe rilanciare le sorti di Fiat Chrysler in India

Kevin Flynn, attuale numero uno di FCA in India, ricorda che quando assunse la guida del gruppo nel 2015, la società italo americana si trovava in una situazione davvero delicata nel grande paese asiatico. Le vendite, l’utile, la quota di mercato, la qualità, la percezione del marchio e la reputazione di FCA in India erano ai minimi storici. FCA aveva venduto solo 6.785 unità nel 2016 e sembrava destinata ad un imminente addio. A quel punto Flynn si rese conto che per migliorare le cose occorreva tagliare i ponti con il passato e fare affidamento ai nuovi modelli di Jeep per poter fare breccia nel cuore dei consumatori indiani.

Il CEO di Fiat Chrysler in India ha dichiarato: “A quel punto abbiamo dovuto lasciare il nostro passato alle spalle e assumere una nuova personalità. I risultati che stiamo ottenendo però confermano che la nostra strategia sta funzionando “. “Grazie ad un ottimo prezzo e ad un prodotto impressionante, il marchio Jeep ha avuto un inizio stupefacente in India”, afferma Deepesh Rathore, direttore della società di consulenza automobilistica Emerging Markets Automotive Advisors. Nel 2017-18, Compass ha vinto 26 premi del settore, diventando uno dei lanci di maggior successo negli ultimi tempi.  

Fiat Chrysler Automobiles ha investito 280 milioni di dollari nel 2015 per iniziare la produzione di Jeep in India attraverso la joint venture produttiva con Tata Motors. In questo successo ovviamente ha avuto un ruolo fondamentale anche la sempre maggiore popolarità che i Suv stanno avendo in tutto il mondo. Per rendere Jeep Compass redditizio anche in India, FCA ha reso il subcontinente un hub di esportazione globale per tutti i mercati con guida a destra come il Giappone, il Regno Unito e l’Australia. “La più grande emozione”, afferma Flynn, “è che la Compass costruita qui è la stessa che viene venduta nei mercati globali come a Londra e a Tokyo”.

Una FCA India rivitalizzata da questi clamorosi risultati sta diventando sempre più ambiziosa. Il gruppo italo americano ha annunciato l’intenzione di lanciare due nuovi Jeep SUV entro il 2020-21. Nei prossimi anni infatti arriveranno un Suv compatto di 4 metri che sarà il più piccolo modello mai costruito dalla casa americana e un veicolo di grandi dimensioni con 3 file di sedili. Entrambi i modelli saranno realizzati in India ed esportati nei paesi con la guida a destra. Con questi modelli Fiat Chrysler si augura di poter crescere ancora di più in India. 

Lascia un commento