in

Jeep Compass: 25.000 esemplari venduti in India in 1 anno

Il SUV del brand americano di Fiat Chrysler Automobiles ottiene un certo apprezzamento in India

Jeep Compass vendite India

Negli ultimi mesi abbiamo visto come sempre più automobilisti apprezzano i SUV. Difatti, il nuovo piano industriale che riguarda i vari brand di Fiat Chrysler Automobiles vede proprio protagonista questa categoria di veicoli. Uno dei marchi di FCA più affermati del settore è sicuramente Jeep. Come è successo con il Renegade in Italia, la Jeep Compass si è rivelata un successo commerciale nel mercato indiano.

Annunciata sul mercato nel 2016, il marchio americano ha deciso di trasformare la sua struttura di Ranjangaon, in Pune (Maharashtra), in un vero e proprio hub globale per esportare il nuovo SUV Jeep Compass. Fiat Chrysler Automobiles ha investito una notevole quantità di denaro per rendere la fabbrica indiana pronta a costruire i crossover Jeep per l’India. Per questo, infatti, è stato attuato un investimento di 280 milioni di dollari.

Jeep Compass vendite India

Jeep Compass: FCA India celebra le vendite del SUV ottenute fino ad ora

Il 1 giugno, FCA India ha celebrato il primo anno di produzione del SUV a Ranjangaon, uno dei 4 siti di produzione ed esportazione del gruppo automobilistico italo-americano guidato da Sergio Marchionne. In tale occasione, l’azienda ha comunicato di aver venduto 25.000 esemplari dello Sport Utility Vehicle. Di questi, oltre 8000 unità sono state esportate in 7 mercati fra cui Giappone, Australia, Regno Unito e Irlanda.

Kevin Flynn, presidente e CEO di FCA India, ha dichiarato che Jeep è riuscita ad ottenere un notevole riconoscimento in India. Egli ha voluto ringraziare personalmente tutti i clienti che hanno riposto fiducia nel brand americano e nei prodotti realizzati fino ad ora.

L’intero team ha lavorato incessantemente cercando di offrire un’esperienza post-vendita di prima categoria. Vi ricordiamo che attualmente il ramo indiano di FCA dispone di 65 punti vendita e di assistenza in tutta l’India che saranno portati a 70 entro la fine di quest’anno.