in

Ferrari Top Employer Italia: luogo di lavoro da sogno

E tre: per la terza volta Ferrari è Top Employer Italia, luogo di lavoro da sogno. Grazie anche a una formazione continua

ferrari

Tripletta del Cavallino rampante: per la terza volta Ferrari è Top Employer Italia, luogo di lavoro da sogno. I fattori vincenti? Formazione continua in digitale e in presenza, parità di stipendi tra uomini e donne, ma anche tutela dell’equilibrio tra vita privata e lavorativa.

Il Top Employer Institute ha assegnato la certificazione di Employers of Choice dopo un’analisi delle strategie aziendali e dei processi legati a diverse tematiche. Si tratta di un riconoscimento riservato alle migliori aziende nel campo della gestione delle risorse umane e dell’ambiente di lavoro.

Il Top Employers Institure, che ogni anno pubblica le certificazioni Top Employers (qui l’edizione 2021), è un ente che si occupa di “premiare” le società che gestiscono al meglio le Hr e le risorse umane.

ferrari 2

Ferrari: quali “segreti”

Maranello è da sempre impegnata nello sviluppo e la formazione delle proprie persone, in Italia e nel mondo. Lo spiega Michele Antoniazzi, Chief human resources Officer di Ferrari. Nell’anno del 75° anniversario, la direzione indicata da Enzo Ferrari è sempre più attuale: favorire il merito attraverso l’apprendimento continuo, la valorizzazione del lavoro di squadra e delle diversità.

Ferrari spicca anche per il programma Formula Insieme (l’ascolto dei dipendenti), per il proseguimento di Back on Track e il suo contributo alla serenità dell’ambiente lavorativo. Questo e altro rendono le donne e gli uomini di Ferrari un unico team pronto alla sfida dell’innovazione.

Nell’edizione 2022, sono 131 le aziende italiane “premiate”. Tra queste, 42 hanno ottenuto anche la certificazione Top Employers Europe 2022: riservata alle aziende che raggiungono la certificazione Top Employers in almeno 5 Paesi europei. E 10 hanno ottenuto anche la Top Employers Global 2022 (riconosciuta alle aziende certificate in almeno 20-25 Paesi di diversi continenti).

Fra le altre, segnaliamo Allianz, Amazon Italy, Carrefour Italia, Coca-Cola HBC Italia, Eli Lilly Italia. Ma anche Generali Italia, Intesa Sanpaolo, Lavazza Group, Perfetti Van Melle Italia, RDS-Radio Dimensione Suono, Toyota Motor Italia, UniCredit, Vodafone Italia, Würth Italia e Zurich.