in

Ferrari: omologato il telaio per la stagione 2022

La monoposto Ferrari che vedremo impegnata durante la stagione 2022 ha infatti superato la fase di omologazione della scocca

Nuovo passo avanti in ottica 2022 per la Scuderia Ferrari. La monoposto che vedremo impegnata durante la stagione 2022 ha infatti superato la fase di omologazione della scocca, successivamente ad una prova dinamica disposta presso il Centro CSI di Bollate (accreditato FIA per questo tipo di test). Risulta quindi completata la fase di test sul nuovo telaio che ha perfettamente sopperito alle prerogative del crash test frontale guadagnandosi, da parte dei commissari tecnici della FIA, l’approvazione utile per disputare la prima fase del nuovo Mondiale di Formula 1 che prevede i test pre stagionali che si disputeranno a Barcellona fra il 23 e il 25 febbraio prossimi.

C’è da dire che in una primissima fase, in Ferrari avevano già praticato il medesimo crash test sulla sezione anteriore del nuovo telaio già alla fine del 2020 quando a Maranello erano stati studiati vincoli e sviluppi al centro del nuovo regolamento che poi venne posticipato al 2022 in termini di adozione effettiva.

In casa Ferrari c’è la voglia di fare bene

Già durante il primissimo test del 2020, in casa Ferrari erano stati estratti dati confortanti ma utili soprattutto per comprendere i vincoli derivanti dal nuovo regolamento. In ogni caso oggi la monoposto che vedremo durante la stagione 2022 del Circus pare sia in grado di adottare definizioni differenti per ciò che riguarda la sua sezione anteriore rivista in termini di aerodinamica da David Sanchez.

La volontà rimane quella di riportare la Scuderia nelle posizioni che contano, dopo un 2021 comunque valido rispetto ad un 2020 di forte crisi: la Ferrari ha infatti concluso in terza posizione nella classifica del Mondiale Costruttori, alle spalle soltanto di Mercedes e Red Bull. Il riferimento rimarrà ancora fissato proprio in questi due team che hanno monopolizzato l’ultima stagione. Mattia Binotto, team principal della Scuderia Ferrari, ha ammesso che il 2022 tornerà utile per riprendere contezza della vittoria. Non è chiaro però ancora quali saranno gli obiettivi reali, ma da alcune recenti indiscrezioni pare che la nuova monoposto sia nata piuttosto bene e che quindi possa essere in grado di poter dire la sua. Il verdetto poi lo fisserà la pista.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento