in

Ferrari 488 Pista: disponibili i cerchi in fibra di carbonio come optional

La nuova Supercar di Maranello ora può contare sull’aiuto di cerchi in fibra di carbonio che ne ottimizzano le sue performance

Ferrari 488 Pista cerchi carbonio

La Ferrari 488 Pista è la Supercar con motore V8 più potente sviluppata fino ad ora dal cavallino rampante. Nelle ultime ore è stata annunciata la disponibilità di un optional davvero interessante: i cerchi in fibra di carbonio. Si tratta di un set da 20″ dal costo di ben 14.000 euro. Ferrari, assieme a Ford e BMW, è fra le prime case costruttrici ad installare ruote in fibra di carbonio su vetture di serie.

Anche se parliamo di un prezzo sicuramente non economico, comunque questi tipi di cerchi portano dei grandi benefici. Innanzitutto, l’installazione di questo optional ha permesso alla nuova Ferrari 488 Pista di ridurre il suo peso di circa 40% e l’inerzia del 25%. In aggiunta, i cerchi in fibra di carbonio hanno portato benefici al grip meccanico e alle sospensioni che risultano essere più efficaci dato che devono gestire una massa minore.

Ferrari 488 Pista cerchi carbonio

Ferrari 488 Pista: Carbon Revolution propone dei cerchi in carbonio per la potente Supercar

Nel caso della Supercar di Maranello abbiamo delle ruote Carbon Revolution, presenti anche sulla Ford GT. Fino ad ora abbiamo visto come la fibra di carbonio è un materiale che viene sempre più utilizzato per ottimizzare le performance di una vettura. Tuttavia, è ancora presto per definirlo un materiale comune. Quindi, per acquistare un set di cerchi in carbonio economico bisognerà aspettare ancora qualche anno.

Oltre a Ferrari e alla sua Ferrari 488 Pista, altre aziende automobilistiche hanno adottato dei cerchi in fibra di carbonio su veicoli di serie. Assieme alla succitata Ford GT, la casa automobilistica statunitense li ha utilizzati sulla Mustang Shelby GT350R. Anche BMW si è affidata a questo particolare materiale sulla i8, così come Porsche sulla sua 911 Turbo S Exclusive e Koenigsegg sulla Agera R e la One:1.