in

Opel: cattive notizie per lo stabilimento di Figueruelas

Stellantis: nuovo ERTE di 70 giorni per il 2022 nello stabilimento Opel di Figueruelas a causa della mancanza di semiconduttori

Opel

Dalla Spagna arrivano cattive notizie per Opel. Nelle scorse ore la casa automobilistica tedesca che gestisce per Stellantis lo stabilimento di Figueruelas vicino Saragozza ha negoziato un nuovo ERTE di 70 giorni. Si tratta di una misura che in un certo qual modo assomiglia alla nostra cassa integrazione. Questa nuova misura interesserà circa 3.800 lavoratori dell’azienda.

La crisi dei semiconduttori non accenna a passare e Opel prepara un nuovo ERTE a Figueruelas

Questo nuovo ERTE entrerà in vigore dal prossimo 31 dicembre. La mancanza di semiconduttori per i veicoli sta avendo effetti molto pesanti sull’industria automobilistica. Nello stabilimento Stellantis di Saragozza, dove vengono assemblati i modelli Opel Corsa (nelle loro versioni termica ed elettrica), Opel Crossland e Citroën C3 Aircross, questo problema ha costretto a sospendere il turno di notte dallo scorso ottobre.

Quindi Stellantis mette le mani avanti per il 2022 ipotizzando che purtroppo almeno nella prima parte del prossimo anno la situazione non migliorerà più di tanto.  La direzione ha consegnato ai rappresentanti della forza lavoro la documentazione legale che motiva l’ERTE: memoria, relazione tecnica ed elenco dei circa 3.800 dipendenti del centro di Saragozza potenzialmente interessati da un massimo di 70 giorni di regolamentazione del lavoro nell’anno 2022.

Stellantis News
Stellantis: nuovo ERTE di 70 giorni per il 2022 nello stabilimento Opel di Figueruelas a causa della mancanza di semiconduttori

Stellantis ha comunque aggiunto che utilizzerà i 70 giorni di ERTE nello stabilimento Opel di Figuruelas solo e soltanto se non avrà altre alternative. Ricordiamo che a proposito di questo sito produttivo di recente si è parlato del possibile approdo di un nuovo modello a partire dal 2023.

Si tratterebbe della versione completamente elettrica di Peugeot 208 che al momento viene costruita presso lo stabilimento di Trnava in Slovacchia. Prima però sarà necessario risolvere una volta per tutte il problema legato alla mancanza dei semiconduttori.

Ti potrebbe interessare: Opel Corsa-e a 199 euro al mese con un anno di ricariche, RCA e manutenzione

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento