in

Alfa Romeo: il punto della situazione dopo tanti piani industriali

Entro il 2022 debutteranno 7 novità, ma solo 4 saranno assolute.

Piano Industriale Alfa Romeo 2018-2022

Quasi due settimane fa è stato svelato l’ultimo piano industriale relativo ad Alfa Romeo, l’ennesimo dal 2004 ad oggi. Entro il 2022, la Casa del Biscione introdurrà sette novità, ma solo quattro saranno assolute, come le SUV di dimensioni compatte e grandi dimensioni, nonché le sportive GTV e 8C. Per il resto, sono previste le versioni restyling dei modelli Giulietta, Giulia e Stelvio, oltre alle varianti LWB a passo lungo di Giulia e Stelvio per il mercato cinese.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Sportwagon

Il nuovo piano industriale non prevede un’auto richiesta a gran voce come la station wagon Alfa Romeo Giulia Sportwagon, ma anche modelli che appartengono alla storia del costruttore italiano come la Alfa Romeo Spider. Per non parlare della nuovamente scomparsa ammiraglia, annunciata addirittura per la prima volta nel 2005 per il 2008, anno in cui avrebbe debuttato come 169. L’erede della storica Alfetta doveva già essere realtà, con l’altrettanto storica denominazione Montreal, ma non è stato così.

Alfa Romeo Mito successore

Scompare ufficialmente l’utilitaria premium Alfa Romeo MiTo, anche se in passato fu annunciata la nuova generazione con la carrozzeria a cinque porte. Spariranno anche le sportive Alfa Romeo 4C e 4C Spider, ma la sportività del Biscione sarà rappresentata dai modelli GTV e 8C. Tuttavia, la nuova Alfa Romeo GTV doveva debuttare entro il 2018 come Giulia Coupé, mentre la nuova Alfa Romeo 8C era stata ipotizzata come 6C, supercar che sarebbe stata introdotta entro il 2020.

Alfa Romeo Giulietta 2016-18 richiamo

Inoltre, dal nuovo piano industriale emerge la lunga vita (travagliata) della Alfa Romeo Giulietta. L’attuale generazione fu annunciata nel 2004 per il 2007 come 149, ma in realtà debuttò solo nel 2010 con l’odierna denominazione. Il piano industriale del 2012 prevedeva l’introduzione della nuova Giulietta nel 2016, poi posticipata entro il 2018 con il piano industriale del 2014 e addirittura entro il 2020 con l’aggiornamento del 2016. L’attuale Alfa Romeo Giulietta, invece, sopravvivrà fino al 2022, grazie anche al rinnovamento estetico e tecnico a cui sarà sottoposta a breve.

Infine, sempre entro il 2022, la gamma di Alfa Romeo sarà ampliata alle tanto attese SUV di dimensioni compatte e grandi dimensioni. Come per la berlina Giulia e la SUV media Stelvio, anche questi due modelli saranno introdotti con notevole ritardo. Infatti, la SUV compatta fu annunciata per la prima volta col piano industriale del 2010 per il 2012. La grande SUV, invece, era prevista inizialmente entro il 2018 col piano industriale del 2014, poi posticipata entro il 2020 con l’aggiornamento di due anni fa.

Written by Dario Montrone

Blogger, ma soprattutto giornalista freelance del settore auto da oltre dieci anni. Sono appulolucano e, nel tempo libero, pratico il 'free riding'. "Auto Storiche Italiane" è il titolo del mio primo libro, scritto qualche anno fa.