in

Dodge Durango: la nuova generazione potrebbe arrivare nel 2023

Potrebbe condividere la piattaforma body-on-frame con il nuovo Jeep Wagoneer

L’attuale generazione del Dodge Durango è disponibile all’acquisto dal model year 2011. Non ha più un compagno di piattaforma in quanto la nuova generazione della Jeep Grand Cherokee è basata all’architettura Giorgio di Stellantis. Inoltre, quest’ultima è disponibile anche nella versione a sette posti Grand Cherokee L che addirittura in passato ha messo in dubbio la longevità del Durango, visto che parliamo di un SUV a tre file.

Nonostante ciò, il modello di Dodge è sulla buona strada per raggiungere le 60.000 unità vendute nel 2021 soltanto negli Stati Uniti, quindi molto probabilmente il gruppo automobilistico italo-francese continuerà a proporlo sul mercato.

Dodge Durango
Dodge Durango gamma

Dodge Durango: la nuova generazione potrebbe usare una piattaforma body-on-frame

Una prima conferma arriva da Mopar Insiders il quale ha rivelato che starebbe arrivando un Dodge Durango ridisegnato, ma questa volta basato sulla piattaforma body-on-frame del Jeep Wagoneer 2022 anziché quella unibody della nuova Grand Cherokee.

Secondo quanto riferito, il debutto ufficiale del nuovo Durango dovrebbe avvenire verso la fine del 2023, il che significa che sarà un model year 2024. In base a quanto affermato dalla stessa fonte, lo stabilimento Jefferson North presente a Detroit (Michigan), dove al momento vengono costruiti Durango e Grand Cherokee, sta già lottando per soddisfare la grande richiesta del nuovo SUV di Jeep.

Jeep Grand Cherokee 2022 motore V8
Jeep Grand Cherokee 2022

Sta affrontando la stessa situazione anche il vicino impianto Detroit Assembly Complex che si occupa dell’assemblaggio sempre della Grand Cherokee. A questo punto, Dodge potrebbe spostare la produzione del nuovo Dodge Durango nel sito di Warren Truck Assembly presente a Warren (Michigan) dove al momento viene costruito solo il nuovo Wagoneer. In questo modo, a Detroit verrebbe recuperato spazio.

Inoltre, sempre a Warren, nei prossimi anni non dovrebbe essere più prodotto il Ram 1500 Classic, la precedente generazione del pick-up. Dato che l’ultima generazione del Wagoneer viene proposta a un prezzo di partenza di circa 60.000 dollari, Stellantis potrebbe proporre un SUV full-size più conveniente per affrontare artisti del calibro di Chevrolet Tahoe, Ford Expedition e Toyota Sequoia, che partono tutti da circa 50.000 dollari.

Oltre al Dodge Durango ridisegnato, la casa automobilistica statunitense avrebbe intenzione di aggiungere un secondo modello nella fascia alta della sua gamma. Dovrebbe trattarsi di un nuovo crossover compatto ibrido plug-in, gemello dell’Alfa Romeo Tonale, con il nome di Dodge Hornet.

Looks like you have blocked notifications!