in

Opel Omega: ecco come sarebbe la nuova generazione [Render]

Il designer Kleber Silva ha preso come base di partenza la nuova DS 9

Opel ha scelto di chiamare una delle sue ammiraglie con il nome di Opel Omega, come la 24ª e ultima lettera dell’alfabeto greco.

Tra il 1986 e il 2003, la casa automobilistica tedesca ha costruito il successore di modelli come Kapitan, Record, Commodore e Senator mentre è stata sostituita dalla berlina a cinque porte Signum.

Nuova Opel Omega render
Nuova Opel Omega, render della tre quarti posteriore

Opel Omega: Kleber Silva ci mostra come sarebbe secondo lui la nuova generazione

Era disponibile in tre diverse versioni ed era molto apprezzata dalla clientela sia in veste di berlina tradizionale che station wagon per trasportare l’intera famiglia. Inoltre, questa vettura non era conosciuta in tutto il mondo con il brand Opel in quanto veniva venduta anche sotto Cadillac (Nord America), Vauxhall (Regno Unito) e Chevrolet (Sud America, Medio Oriente).

Sono passati sicuramente diversi anni da quando abbiamo visto l’ultima volta sul mercato l’Opel Omega, ma il famoso designer brasiliano Kleber Silva ha deciso di riportarla in vita, proponendo un progetto digitale molto interessante.

In particolare, il designer ha preso la nuova DS 9, l’ammiraglia per eccellenza di DS Automobiles, e ha deciso di ipotizzare una nuova generazione della Omega, apportando alcune modifiche al suo stile premium per adattarsi meglio all’attuale linguaggio di design di Opel.

Purtroppo, al momento non sappiamo se il marchio di Stellantis ha intenzione di lanciare sul mercato un’altra berlina da posizionare al di sopra dell’attuale Insignia. Nel caso, non sarebbe troppo difficile riportare in vita una Opel Omega moderna.

Questo perché sia la DS 9 che la Peugeot 508 si basano sulla stessa piattaforma (la EMP2), quindi i propulsori verrebbero anche condivisi in maniera molto semplice. Sarebbe prevista anche una versione ibrida plug-in con potenza superiore ai 220 CV.

Oltre a reinventare l’Omega, Kleber Silva ha pubblicato un altro progetto in cui ha fuso due veicoli molto diversi tra di loro: Nissan Z e Peugeot 308. Il risultato finale è una coupé sportiva davvero interessante dal punto di vista estetico che potrebbe sicuramente catturare l’attenzione dei fan della casa del Leone che sono in attesa di un modello sportivo a due posti.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento