in

Giovinazzi: secondo una testata svizzera non sarà riconfermato

Secondo la Blick, il futuro di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo Racing sarebbe ormai stato messo da parte: decisioni si attendono per dicembre

Antonio Giovinazzi

Non si comprende ancora bene il perché un pilota come Antonio Giovinazzi debba aspettare decisioni, positive o negative, in merito al suo futuro in Formula 1 e quindi in Alfa Romeo Racing. L’italiano di Martina Franca è infatti l’unico sulla griglia di partenza a disporre di un sedile aleatorio, del quale non si conosce futuro e prospettive. Quello di Antonio Giovinazzi rimane infatti ancora oggi l’unico sedile non assegnato per la stagione di Formula 1 che verrà.

Ad oggi l’Alfa Romeo Racing ha infatti confermato esclusivamente il sedile di Valtteri Bottas per il 2022, in sostituzione di Kimi Raikkonen che chiuderà col Circus al termine di quest’anno. Tuttavia, anche stavolta, le voci che si rincorrono sul possibile futuro in Alfa Romeo di Antonio dopo tre anni di carriera non sono assolutamente positive.

Dalla Svizzera arrivano indiscrezioni sconfortanti sul futuro di Giovinazzi

Fino ad oggi, le notizie che circolano sul futuro di Antonio Giovinazzi in Formula 1 non sono mai state chiare e nette quindi nemmeno positive. Ulteriori indiscrezioni arrivano ora dalla Svizzera. Secondo quanto ammesso dal giornalista Roger Benoit su Blick, “l’Italia deve prepararsi al fatto che sarà senza un pilota di un Formula 1. Il licenziamento di Giovinazzi è solo questione di tempo”.

Secondo Roger Benoit la Formula 1 ha “semplicemente sopraffatto” il pilota italiano commettendo anche (secondo Benoit) “un peccato mortale” in Turchia che il team principal di Alfa Romeo Racing, Frederic Vasseur “non gli perdonerà”. Benoit parla del fattaccio dell’Istanbul Park quando Antonio non è stato “spinto” a provare il sorpasso nei confronti di Esteban Ocon, che lo avrebbe condotto in decima posizione, per poi essere accusato dal muretto di non aver ceduto la posizione nei confronti del compagno di squadra Kimi Raikkonen.

“Quando gli ordini della squadra si sono ripresentati ad Austin, Giovinazzi ha obbedito immediatamente. Altrimenti sarebbe stato licenziato”, ha aggiunto Benoit. “Ma quando Bottas arriva in squadra come il numero 1 indiscusso a partire dal 2022, Vasseur non ha bisogno di un pilota ribelle accanto a lui, ma di un aiutante che faccia anche punti”, ha proseguito. Secondo Benoit le possibilità per Antonio sono fortemente risicate. La testata svizzera crede che Frederic Vasseur prenderà la sua decisione sul compagno di squadra di Valtteri Bottas nel prossimo mese di dicembre, dopo aver visto gli ultimi round della stagione di Formula 2: la volontà sarebbe quella di offrire un’opportunità a un pilota fra Guanyu Zhou, Oscar Piastri e Theo Pourchaire.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento