in

Incentivi auto elettriche: si va verso il rifinanziamento

Arrivano nuovi incentivi auto elettriche: lo dicono fonti di governo della Lega, secondo le quali la proposta del ministro Giorgetti ha l’ok

Arriva con il decreto fiscale il rifinanziamento degli incentivi auto elettriche, insomma dell’ecobonus per le vetture a batteria. Lo si apprende da fonti di Governo della Lega, secondo le quali la proposta del ministro Giancarlo Giorgetti a sostegno dell’automotive ha l’ok.

Giorgetti è titolare del MISE, ministero dello Sviluppo economico: gli incentivi auto elettriche avrebbero avuto il via libera della cabina di regia in corso a palazzo Chigi. Tra il presidente del Consiglio Mario Draghi e i capidelegazione dei partiti che sostengono il Governo.

Il provvedimento dovrebbe entrare dunque nel decreto fiscale che sarà esaminato domani dal Consiglio dei ministri.  Il decreto fiscale è una norma di recente approvazione da parte del Governo italiano strettamente collegata con la legge di bilancio.

Incentivi auto elettriche: lo schema fino a 10.000 euro di sconto

Se lo schema solito verrà confermato, ecco i bonus.

Auto nuova sotto i 20 g/km senza rottamazione: 6.000 euro. Di cui 4.000 euro incentivo + 1.000 euro extrabonus + 1.000 euro della concessionaria.

Se compri l’auto 0-20 g/km con rottamazione: 10.000 euro bonus. Di cui 6.000 euro Stato + 2.000 euro extrabonus + 2.000 euro venditore.

21-60 g/km senza rottamazione: 3.500. Di cui: 1.500 euro ecobonus + 1.000 euro extrabonus + 1.000 euro salone.

21-60 g/km con rottamazione: 6.500. Di cui: 2.500 bonus + 2.000 euro extrabonus + 2.000 venditore.

Sempre nel decreto fiscale entreranno nuove misure sulle cartelle: tra queste dovrebbe entrare una di quelle richieste dal documento delle commissioni Finanze sulla riscossione, cioè la dilazione di 5 mesi per il pagamento delle cartelle sospese durante l’emergenza Covid che l’Agenzia delle entrate ha iniziato a settembre a inviare ai contribuenti.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!