in

Alfa Romeo lancerà una nuova auto ogni anno fino al 2026

Il primo veicolo elettrico arriverà fra quattro anni

Jean-Philippe Imparato, amministratore delegato di Alfa Romeo, ha confermato che il marchio di Arese lancerà un nuovo veicolo all’anno fino al 2026. Tutto inizierà con la versione di produzione del concept Tonale nel 2022.

Il secondo SUV del Biscione, che inizialmente doveva essere lanciato alla fine di quest’anno, sarà presentato a marzo, secondo quanto dichiarato dal CEO nel corso di un’intervista a Reuters. Il lancio dell’Alfa Romeo Tonale è stato posticipato a causa delle prestazioni del gruppo propulsore ibrido plug-in che non soddisfacevano i requisiti richiesti dallo stesso Imparato.

Alfa Romeo Tonale Spia, Foto Autogespot
Alfa Romeo Tonale, uno degli ultimi prototipi avvistati su strada

Alfa Romeo: svelati finalmente i piani ufficiali per il Biscione

Portare sul mercato il veicolo elettrificato nel modo giusto sarà molto importante in quanto la casa automobilistica milanese lancerà dopo quattro anni il suo primo veicolo completamente elettrico. Inoltre, a partire dal 2027, tutte le nuove Alfa Romeo saranno a zero emissioni, sempre secondo l’amministratore delegato.

In precedenza, Imparato aveva affermato che il Biscione dovrà migliorare il suo modello di business, il che significa aggiungere due nuovi crossover alla sua attuale gamma. Ciò include il Tonale più un altro modello ancora più piccolo che dovrebbe arrivare successivamente. Alfa Romeo ha anche dichiarato che si concentrerà sull’espansione della propria presenza sul mercato americano.

Nuova Alfa Romeo Giulietta
Nuova Alfa Romeo Giulietta, sarà così?

Resta da vedere ora se entrambi i crossover debutteranno negli Stati Uniti per affiancare l’attuale Stelvio. Visto che il mercato statunitense punta maggiormente sui veicoli di grandi dimensioni, è improbabile che il misterioso crossover più piccolo arrivi negli States.

Ad ogni modo, il Biscione si concentrerà sul piacere di guida e non sulla tecnologia. Jean-Philippe Imparato h infatti recentemente dichiarato che non ha intenzione di vendere “un iPad con un’auto intorno”.

Non verrà più utilizzata la piattaforma Giorgio per costruire le future auto, che troviamo attualmente alla base sia della Giulia che dello Stelvio. Sarà sostituita dalla nuova STLA-Large che condividerà con Maserati.

Sempre Imparato ha dichiarato nei mesi scorsi di voler ampliare la gamma di Alfa Romeo con modelli che possano aumentare le immatricolazioni. Perciò, il Biscione potrebbe riportare in vita la Giulietta sotto forma di una nuova generazione, magari 100% elettrica.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Lascia un commento