in

Fiat e Volkswagen al top a settembre in Brasile

Le vendite Fiat in Brasile a settembre sono state di 29 mila unità, pari ad una quota del 20,3%, Volkswagen al 14,7% con quasi 21 mila unità

Fiat Logo

Fiat e Volkswagen hanno mantenuto le loro due posizioni di leader nella classifica dei marchi più venduti a settembre, la stessa posizione che occupano anche dall’anno in corso. General Motors, che ha raggiunto il settimo posto a metà dell’anno a causa dell’interruzione delle sue operazioni a Gravataí, RS, appare al terzo posto, una posizione che aveva occupato fino ad aprile.

Vale la pena ricordare che Chevrolet ha dominato il mercato negli ultimi anni e ha chiuso il 2020 in testa. Ma tra aprile e agosto, GM ha completamente paralizzato le sue operazioni a Gravataí, RS, dove produce la nuova generazione di Onix, lasciando la catena senza il prodotto che è il suo fiore all’occhiello. Ora il brand sta cercando di recuperare il terreno perduto e ha già annunciato che a partire da questo mese tutti i suoi stabilimenti saranno operativi su due turni.

Le vendite Fiat a settembre sono state di 29 mila unità, pari ad una quota del 20,3%, Volkswagen ha venduto quasi 21 mila unità, con una penetrazione del 14,7%. Chevrolet, a sua volta, ha raggiunto le 18 mila immatricolazioni, una quota del 12,6%. In totale, a settembre sono state immatricolate 143.100 auto e veicoli commerciali leggeri, il 6% in meno rispetto ad agosto (149.000). Dopo la classifica per marchi del mese scorso, seguono Hyundai (1,5mila unità e quota 10,1%), Toyota (12,5mila e 8,8%), Jeep (11,4mila e 8%), Honda (7,7mila e 5,4%) e Renault (5,7mila e 4%). Nella classifica dell’anno, i sei marchi più venduti e le rispettive quote sono Fiat (22,7%), Volkswagen (15,5%), Chevrolet (10,9%), Hyundai (9,5%), Toyota (8,6%) e Jeep ( 7,6%

Mentre GM è stata finora colpita più duramente dalla mancanza di semiconduttori, tutte le case automobilistiche hanno fatto i conti in misura maggiore o minore con il problema. in Brasile Fiat e Renault hanno appena chiuso un accordo per attuare un licenziamento e anche un PDV, Voluntary Resignation Program) nel caso del marchio francese, a causa di questo problema.

In questo contesto, l’azienda che ha fatto meglio e ha guadagnato più spazio è Stellantis, un gruppo che come sappiamo è stato ufficializzato all’inizio di quest’anno che riunisce Fiat, Jeep, Peugeot e Citroën, tra gli altri marchi. Il gruppo ha accumulato 485.500 immatricolazioni in Brasile da gennaio a settembre, con una quota del 32,9%, ovvero rappresenta praticamente 1/3 del mercato locale.

Ti potrebbe interessare: Nuova Fiat Panda, Punto e SUV: ecco cosa c’è nel futuro

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento