in ,

Venduta un’Alfa Romeo Montreal ritrovata in un fienile

La storia di questa Alfa Romeo Montreal passa da un restauro mai completato e da un fienile che l’ha custodita per oltre 30 anni

Ritrovare una vecchia auto, magari ben conservata, all’interno di un fienile o di un garage è probabilmente una delle esperienze più piacevoli che si possa fare. Ancora meglio se ad essere ritrovata è una vettura di gran valore e profondo interesse storico. È proprio questo il caso di un esemplare di Alfa Romeo Montreal che per oltre trent’anni è rimasta all’interno di un riparo e che ora è stata ritrovata e venduta al di sopra della quotazione stabilita: si tratta peraltro di uno dei 155 esemplari realizzati con guida a destra.

L’Alfa Romeo Montreal telaio AR1440145 ritrovata è stata infatti venduta ad un’asta organizzata da Historic Auctioneers, nel Regno Unito, per 43.680 sterline contro una stima quantificabile all’inizio in un valore interno al range 28.000-38.000 sterline. Come si diceva, la vettura è rimasta all’interno di un fienile per almeno 30 anni ovvero da quando venne venduta dall’Alfa Romeo alla sezione londinese del Biscione il 26 febbraio del 1975.

Nel 2008 venne acquistata da un appassionato australiano che avrebbe avuto l’intenzione di restaurarla assieme alla moglie in modo da cominciare un giro automobilistico per la Nuova Zelanda. La scomparsa prematura della moglie mise fine alle volontà di restauro mettendo la parola fine al progetto.

Alfa Romeo Montreal

L’Alfa Romeo Montreal è stata riverniciata in rosso, sebbene il suo colore originale era il classico arancione metallizzato diffusissimo sulle Montreal del Biscione.

L’Alfa Romeo Montreal è una vettura straordinaria

Per molti motivi un’Alfa Romeo Montreal rimane una vettura particolarmente rara. Gli esemplari complessivi furono infatti solamente 3.925 che rappresentarono comunque un successo se pensiamo che la Montreal derivava fortemente da un concept partorito in appena 9 mesi in occasione dell’Esposizione Universale del 1967 in Canada. Opera dell’immenso Marcello Gandini: nella variante concept adottava il propulsore 1.6 della Giulia TI mentre sulla versione di serie, realizzata a partire dal 1970, si scelse di puntare sul V8 da 2.0 litri della 33 Stradale depotenziato da 270 a 200 cavalli di potenza. In accordo col cambio ZF manuale a 5 rapporti raggiungeva i 224 km/h di velocità massima e i 100 km/h da fermo in 8 secondi.

Il nuovo proprietario si porta a casa un’Alfa Romeo Montreal pronta per essere finalmente restaurata, ma in ottime condizioni generali. L’auto viene fornita con un documento di immatricolazione V5C del Regno Unito, la lettera dell’Alfa Romeo e le foto della precedente verniciatura. Sebbene il venditore non sia mai riuscito a ripristinare l’auto da solo, il nuovo proprietario potrà intraprendere con sicurezza quello che dovrebbe risultare un restauro abbastanza semplice

Alfa Romeo Montreal

L’Alfa Romeo Montreal è stata infatti all’asciutto negli ultimi 33 anni e avendo ancora a disposizione quasi tutte le parti per completare il progetto, rappresenta un’opportunità unica per ripristinare questa rara Montreal con guida a destra.

Looks like you have blocked notifications!