in

Jeep: Class Action in USA per le trasmissioni difettose

Jeep: In USA Class Action per presunti difetti alle trasmissioni a 9 marce di alcuni suoi modelli

Jeep
Jeep

Class Action contro Jeep in USA a causa di presunti difetti alle sue trasmissioni a 9 velocità nei modelli Jeep del 2016 che secondo l’accusa causerebbero pericoli per la sicurezza di proprietari, locatari e altri utenti sulle strade. I querelanti che hanno intentato la causa collettiva sostengono che i presunti problemi di trasmissione includono “accelerazione ritardata, brusca propulsione in avanti e improvvisa perdita di potenza, che rappresentano un rischio per la sicurezza perché influiscono gravemente sulla capacità del conducente di controllare la velocità, l’accelerazione e la decelerazione dell’auto. “

Secondo la causa, i presunti problemi di trasmissione a 9 velocità sono causati dai moduli di controllo della trasmissione e dal software del modulo. La causa sostiene che i problemi di trasmissione rendono difficile cambiare corsia, svoltare, immettersi nel traffico e accelerare in diverse condizioni di guida. E i querelanti affermano anche che Fiat Chrysler (FCA US) era a conoscenza dei problemi di trasmissione ma ha nascosto le informazioni ai clienti e al pubblico. Secondo la class action, i proprietari di Jeep affermano che se avessero saputo dei presunti problemi di trasmissione, non avrebbero acquistato i veicoli o li avrebbero pagati meno.

Fiat Chrysler sostiene che le accuse sono “chiaramente carenti” perché “descrivono il difetto solo in termini di un assortimento di sintomi soggettivi del veicolo” e “si basano su generalità” che non spiegano “come i veicoli siano difettosi”. Tuttavia, il giudice Matthew F. Leitman non è d’accordo con la casa automobilistica e afferma che i querelanti hanno identificato le parti dei veicoli che ritengono difettose, ovvero le trasmissioni a 9 velocità. Il giudice ha anche ritenuto plausibile che i querelanti sostengano che i problemi di trasmissione siano causati dai moduli e dal loro software.

FCA sostiene inoltre che le richieste espresse di garanzia dovrebbero essere respinte perché la garanzia non copre i difetti di progettazione, ma il giudice ha stabilito che i querelanti sostengono plausibilmente che i problemi di trasmissione “potrebbero derivare da un difetto di progettazione o da un difetto di fabbricazione e/o dei materiali”. La casa automobilistica afferma inoltre di non aver violato alcuna garanzia espressa perché i querelanti ammettono che FCA “ha fornito una riparazione gratuita o non ha potuto replicare alcun problema [che richiedesse una riparazione]”. La causa per la trasmissione a 9 marce di Jeep è stata intentata presso la Corte Distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto Orientale del Michigan.

Ti potrebbe interessare: Jeep: c’è una grossa novità in Cina per la casa americana

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI