in

Maserati Merak SS: una delle sole 787 prodotte all’asta

Dispone di paraurti anteriore e posteriore della Bora

Presentata al Salone di Parigi nell’ottobre del 1972, la Maserati Merak (Tipo 122) si scontrava sul mercato con artisti del calibro di Ferrari Dino 246 e Lamborghini Urraco. La vettura prende il nome da una stella della costellazione dell’Orsa Maggiore e presenta uno stile sportivo che imita quello della sorella Bora (entrambe disegnate da Giorgetto Giugiaro).

La Merak si basa su un telaio monoscocca in acciaio con sospensioni a doppio braccio oscillante indipendenti, freni a disco ventilati su tutti e quattro ruote e sterzo a pignone e cremagliera. Sotto il cofano è presente un V6 da 3 litri disposto longitudinalmente, abbinato a un cambio a 5 rapporti, in grado di erogare 193 CV e 188 nm.

Maserati Merak SS 1978 asta
Maserati Merak SS motore

Maserati Merak SS: un bellissimo esemplare restaurato è in attesa di trovare una nuova casa

Tre anni dopo, in occasione del Salone di Ginevra, la casa automobilistica modenese presentò la Maserati Merak SS. Oltre ad avere più potenza e coppia (220 CV), era più leggera e disponeva di carburatori Weber 44 DCNF maggiorati e un rapporto di compressione di 9.0:1. Presenti anche degli pneumatici anteriori e posteriori più grandi e alcuni ritocchi al telaio.

La Super Sport impiegava 7,5 secondi per scattare da 0 a 96 km/h e raggiungeva una velocità massima di 249 km/h. A livello estetico, si differenzia dal modello standard per la griglia trasversale sul cofano e per una plancia completamente nuova presente all’interno.

Maserati Merak SS 1978 asta
Maserati Merak SS abitacolo

H&H Auctions sta proponendo all’asta una delle sole 787 Merak SS realizzate. Si tratta di un esemplare del 1978 con paraurti anteriore e posteriore Bora, la cui vendita è stimata a 60.000-70.000 sterline (69.882-81.529 euro). Il telaio n°2288 è stato prodotto nel gennaio del 1978 e giunto nuovo in America. Dopodiché, la 2+2 è stata importata nel Regno Unito dal venditore nel corso del 2020.

Insoddisfatto del design dell’auto, la fece riverniciare da Silver a Dark Blue metallizzato. Inoltre, sono stati installati degli indicatori e delle luci di marcia diurna a LED. La tappezzeria in pelle nera è stata accuratamente pulita ed è completata da nuovi tappetini Maserati molto difficili da trovare.

Sotto il cofano è rimasto il propulsore originale. Il venditore sostiene che questa Maserati Merak SS funziona in maniera impeccabile e rappresenta un’ottima possibilità per viaggiare a bordo di una superba auto con numeri corrispondenti.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento