in ,

Ferrari: quasi 3 milioni di danni in 10 gare della stagione 2021

Il team principal sostiene che dovrebbe esserci un sistema per far pagare i danni alla scuderia del pilota che li ha causati

Ferrari danni stagione 2021

Mattia Binotto, team principal della Scuderia Ferrari, ha dichiarato che il team ha dovuto sostenere un costo complessivo di 2,92 milioni di dollari per i danni subiti alle monoposto nelle prime 10 gare della stagione 2021 di Formula 1. Si tratta sicuramente di un elemento critico visto anche il limite di budget di 145 milioni di dollari per ogni scuderia. Inoltre, i migliori team come Ferrari sono abituati a spendere fino a 300 milioni di dollari.

Se guardo ai danni che abbiamo avuto finora dalla primissima gara che abbiamo avuto in Bahrain fino all’ultima in Ungheria, se conto tutti i danni che abbiamo in pista, sono più di 2,5 milioni di euro. Questo dimostra quanto siano importanti, e ci troviamo solo a metà della stagione“, ha detto Binotto.

Mattia Binotto
Mattia Binotto, team principal della Scuderia Ferrari

Ferrari: Binotto ha rivelato che la scuderia ha speso 2,92 milioni in sole 10 gare della stagione 2021

Durante il Gran Premio d’Ungheria, Lance Stroll con la sua Aston Martin si è schiantato contro Charles Leclerc e questo ha portato alla fine della sua gara, causando danni irreparabili al motore. Questa cosa ovviamente ha dato parecchio fastidio alla scuderia italiana. Alla luce di ciò, Mattia Binotto sostiene che dovrebbe esserci un sistema in cui, quando il danno viene causato da un avversario, la sua scuderia dovrebbe pagare.

Questi sono i danni complessivi. A volte possiamo danneggiarci noi stessi. Abbiamo qualche contingenza nel nostro divario di budget finale che penso che dovremmo avere perché non sai mai le sorprese che abbiamo da ora alla fine“, ha spiegato il team principal della Scuderia Ferrari.

Tale problema si è ulteriormente aggravato da quando la Red Bull di Max Verstappen è stata vittima di un importante incidente causato prima da Lewis Hamilton al GP di Gran Bretagna e poi durante quello d’Ungheria dove il suo compagno di squadra Valtteri Bottas è andato a finire contro Lando Norris, mettendo fuorigioco Perez nell’altra Red Bull mentre Norris nella sua McLaren si è schiantato contro la monoposto di Verstappen, provocando seri problemi alla vettura.

Helmut Marko della scuderia austriaca ha rivelato che il team ha dovuto spendere 1,8 milioni di dollari solo nel Gran Premio di Gran Bretagna. Probabilmente con l’incidente di Perez e il motore fuorigioco della monoposto di Max Verstappen, oltre ai danni subiti all’Hungaroring, l’importo complessivo della Red Bull potrebbe superare quello della Scuderia Ferrari.

Ci sono state molte discussioni. Se c’è un incidente, c’è un guidatore colpevole e non sei in colpa se sei stato danneggiato, dovrebbe essere esentato dal limite di budget? Penso che sia sicuramente un punto importante. Il motivo per cui ho citato il 2.5 è per dimostrare che nel complesso i danni possono essere significativi e quindi dovremmo considerare un diverso tipo di regolamento in quei casi? Certamente, c’è del merito per questo, ma penso che certamente non ci sono soluzioni ovvie. Ma penso che è qualcosa che senza dubbio discuteremo con la FIA, la Formula 1 e tutti gli altri team nelle prossime settimane, e cercheremo di affrontarlo se c’è qualche soluzione per il futuro“, ha concluso Mattia Binotto.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento