in ,

Ferrari aggiornerà il motore per il Gran Premio d’Italia

Mattia Binotto ha ammesso che oggi sono dietro a Mercedes e Honda

Ferrari aggiornamenti motore GP Italia

Ferrari apporterà un grosso aggiornamento alla sua power unit 2021 in occasione del Gran Premio d’Italia, come rivelato dal team principal Mattia Binotto. Questo può sembrare strano e come una sorta di violazione delle regole, ma mentre ci sono limiti di omologazione in atto per i produttori di motori, la Ferrari non ha apportato tutte le modifiche che ha pianificato di fare sul propulsore 2021.

Fino ad ora, il motore ha utilizzato ancora diverse componenti delle specifiche 2020 e prevede di introdurre l’aggiornamento all’interno del propulsore 2021 al GP d’Italia, forse perché si tratta di una gara di casa e poi perché è probabilmente la pista più impegnativa al mondo.

Mattia Binotto
Mattia Binotto, team principal della Scuderia Ferrari

Ferrari: la power unit verrà aggiornata in vista del gran premio italiano

L’unico problema con il piano è che Charles Leclerc dovrà accumulare una penalità entro la fine dell’anno a causa del suo incidente in Ungheria che ha reso inutile il suo attuale motore e dovrà passare a quello nuovo al Gran Premio del Belgio, che si svolgerà prima di quello italiano.

Porteremo gli sviluppi della power unit. Giusto per chiarire quali sono le normative nel 2021: potresti avere una power unit nuova di zecca nel 2021. Significa che potresti portare un aggiornamento in tutte le componenti della power unit, qualunque essa sia ICE, turbo, MGU-H, batterie, MGU-K, ecc. Dall’inizio della stagione non abbiamo completato l’intera power unit. Quindi ci sono ancora componenti che sono dell’anno scorso. Porteremo un’evoluzione di quelle. Quindi, penso, che sarà per noi un passo significativo per la fine della stagione“, ha affermato Binotto.

Il team principal della Scuderia Ferrari crede che il Belgio sarà una gara difficile per il suo team in quanto è anche un circuito tradizionalmente ad alta densità, con lunghi rettilinei che producono un ritardo di 0,4 secondi ad ogni giro rispetto alle monoposto Mercedes e Honda.

A Monza, Ferrari potrebbe mostrare gli ultimi progressi fatti con il suo motore 2021

Ci manca questo rispetto ai migliori e quindi ci consideriamo ad oggi dietro Mercedes e Honda. Su una pista come il Belgio, se guardi le nostre simulazioni, è un tracciato dove il motore conta molto e in un giro di qualifica penso che la differenza sarà significativa“, ha concluso l’ex responsabile dello sviluppo del motore.

Le cose potrebbero farsi molto più interessanti a Monza e rifletterà i progressi effettuati fino ad ora da Ferrari con il suo motore 2021. Questo aggiornamento per il motore è diverso dalle nuove specifiche previste nel regolamento 2022, che potrebbero consentirgli di scavalcare le power unit di Mercedes e Honda.

Entro il 2022, le varie scuderie dovranno apportare cambiamenti significativi con l’introduzione di motori che rimarranno sostanzialmente gli stessi fino al 2025 e dovrebbero incorporare una miscela composto dal 10% di biocarburante anziché dal 5%.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento