in

Stellantis: quale ruolo del Gruppo sul futuro di GKN?

Con la crisi che sta vivendo GKN, si cerca qualche valida soluzione: Stellantis potrebbe avere un ruolo importante

GKN

Con la crisi che sta vivendo la GKN, la politica sta provando ad attivarsi per ricercare qualche valida soluzione. La storia è ormai nota: la multinazionale ha infatti deciso, da un momento all’altro, di chiudere lo stabilimento di Campi Bisenzio in provincia di Firenze licenziando 422 lavoratori. La crisi patita dai tanti lavoratori rischia di introdurre valori in negativo anche per tutto l’indotto. Ma un ruolo importante nella vicenda potrebbe essere rappresentato da Stellantis che potrebbe accaparrarsi effettivamente la parte di chi potrebbe mitigare la questione.

La soluzione non sarà di certo di facile realizzazione, ma quella che potrebbe vedere Stellantis fra i protagonisti della revisione di quanto accaduto in GKN risulta la soluzione più interessante. Il Gruppo nato dalla fusione tra FCA e PSA potrebbe effettivamente salvare quantomeno una parte dei posti di lavoro perduti al momento. Il Sole 24 Ore ha di recente analizzato la questione scrivendo che, “il nodo della chiusura della fabbrica in Toscana di GKN non trova soluzione e «il governo sta cominciando a valutare di poter fare una forte pressione su Stellantis per mettere alle strette GKN nel caso in cui non accettasse di accedere alle 13 settimane di cassa integrazione». È quanto è emerso da fonti di governo riportate dalle agenzie. Il punto è che Stellantis è il primo cliente dell’azienda di componentistica coprendo circa l’80% degli ordini. L’obiettivo di GKN sarebbe infatti di spostare la produzione sullo stabilimento di Brunico per poi seguire Stellantis in Francia e Polonia. Mercoledì (4 agosto, ndr) il tavolo sulla crisi toscana si è concluso con una sospensione e la promessa di una nuova convocazione”.

Al momento si sa che la Sottosegretaria allo Sviluppo Economico, Alessandra Todde, ha avanzato una prima proposta a GKN con la richiesta di procedere almeno con 13 settimane di cassa integrazione per avere il tempo di cercare una soluzione. In ogni caso le speranze che Stellantis possa effettivamente occuparsi della vicenda appaiono ridotte all’osso. Gli operai vedono una condizione di forte sfiducia verso la proprietà che pare non sia aperta a possibilità ulteriori. Peraltro c’è da dire che oggi come oggi Stellantis ha già parecchi nodi da sciogliere e occuparsi di un caso molto particolare come quello che ha per protagonista GKN potrebbe non essere nelle sue corde. Staremo a vedere.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI