in ,

Incidente per una Ferrari 488 GTB | Video

Doloroso contatto per una Ferrari 488 GTB, ma nessuno si è fatto male, a parte l’auto.

Ferrari 488 GTB
La Ferrari 488 GTB dopo il crash (Foto da canale Instagram Supercar.fails)

Un video mostra il crash di una Ferrari 488 GTB durante una gara in salita in Libano, dove l’auto del “cavallino rampante” era impegnata come apripista. Le immagini, complice la fitta vegetazione, non illustrano chiaramente le fasi appena prima dell’incidente, ma l’impressione è che il pilota abbia tirato troppo avanti la staccata, senza riuscire ad affrontare il tornante a sinistra dove si è consumata la disavventura. Inevitabile, a quel punto, l’urto con il cordolo perimetrale e contro un piccolo albero, che ha ferito la “rossa“. Per fortuna nessuno si è fatto male. L’auto potrà essere tranquillamente riparata, anche se il conto sarà pesantuccio.

Ricordiamo che questa supercar è stata lanciata nel 2015, per prendere il posto della 458 Italia. Le sue prestazioni segnano un sensibile progresso rispetto alla progenitrice, che però conserva il vantaggio di una linea più pulita e del motore aspirato. Sul fronte propulsivo, infatti, la Ferrari 488 GTB punta su un’unità biturbo da 3.9 litri, capace di erogare la bellezza di 670 cavalli di potenza massima, a 8000 giri al minuto, con un picco di coppia di 760 Nm a 3000 giri al minuto.

Le prestazioni, al momento del debutto, erano il riferimento di classe: accelerazione da 0 a 100 km/h in 3.0 secondi, da 0 a 200 km/h in 8.3 secondi, velocità massima di oltre 330 km/h. Di particolare rilievo il tempo sul giro fatto segnare sulla pista di Fiorano, dove questa “rossa” ha fermato i cronometri su 1’23”, mezzo secondo meno della più corsaiola 458 Speciale. Ad accompagnare le performance ci pensano delle musicalità meccaniche di grande fascino, ma il confronto con le note piene e vigorose dell’antesignana è insostenibile, come lo è per la successiva F8 Tributo. La storia cambia con la nuovissima 296 GTB, ma qui l’architettura del sistema propulsivo è completamente diversa.

Ferrari 488 GTB: una supercar fantastica

Ferrari 488 GTB
Il posteriore della Ferrari 488 GTB: un capolavoro assoluto, superiore a quello delle eredi

Tornando alla Ferrari 488 GTB, si evidenzia lo splendore del suo stile, che regala uno specchio di coda da antologia. Meravigliosi anche il frontale e la fiancata, ma quest’ultima paga dazio di purezza, per la grande presa d’aria laterale, alla vettura da cui discende. Flavio Manzoni, direttore del centro stile interno della casa di Maranello, ha fatto in questo caso un ottimo lavoro. La vettura gode di numerosi controlli elettronici, per rendere più efficienti le sue dinamiche e meno impegnativa la sua guida. Il ventaglio è davvero ampio: si spazia dal controllo elettronico dell’angolo di assetto al controllo di trazione F1-trac, passando per il differenziale elettronico E-diff e per gli ammortizzatori a controllo elettronico.

Il peso totale, pari a soli 1370 chilogrammi, agevola la bontà del suo comportamento stradale, fonte di genuine emozioni di guida. La Ferrari 488 GTB è proprio un’auto fantastica, sia sul piano estetico che su quello tecnologico e dinamico. Purtroppo, anche con auto così sane è possibile fare degli errori di valutazione, come testimonia l’incidente di cui vi abbiano detto in questo post. Ecco il video del contatto.

Clicca sul cursore destro dell’immagine per vedere il video del crash della Ferrari 488 GTB in Libano

By: @kozhaya_nader

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento