in

Stellantis: a Rüsselsheim completato il passaggio alla EMP2

A Russelsheim Stellantis ha completato il passaggio dello stabilimento alla nuova piattaforma EMP2

Opel Russelsheim
Opel Russelsheim

Lo stabilimento Opel di Rüsselsheim ha completato il passaggio alla piattaforma elettrificata EMP2 del Gruppo Stellantis e considera questo un passo importante per la futura redditività del sito. L’EMP2 costituisce anche la base per i veicoli commerciali leggeri nei segmenti B e C (Opel Combo / Vivaro). “Ora il futuro della mobilità si sta spostando nel nostro stabilimento di Rüsselsheim”, ha spiegato il capo di Opel Michael Lohscheller. Il direttore dello stabilimento Michael Lewald ha aggiunto che negli ultimi mesi è stato possibile configurare la piattaforma EMP2 ulteriormente sviluppata in breve tempo. Sono stati eseguiti numerosi lavori in tutte le aree dello stabilimento ed è stato investito un significativo contributo di milioni.

La piattaforma EMP2 (Efficient Modular) è una piattaforma flessibile multi-energia utilizzata per i veicoli del segmento C e D. La modularità e i parametri variabili del telaio possono essere utilizzati per rappresentare molte varianti del modello, lasciando spazio alla differenziazione dei marchi. Sulla stessa linea possono essere prodotti veicoli con motori a combustione convenzionale e veicoli elettrificati grazie alla piattaforma EMP2, che, come pubblicizza il gruppo, apporta un importante grado di flessibilità nell’attuale fase di accelerazione dell’elettromobilità.

Inoltre, la nuova piattaforma EMP2 di Stellantis consente l’introduzione di un secondo turno di produzione a Rüsselsheim. Questo dovrebbe iniziare in autunno, quest’anno con circa 300 lavori aggiuntivi nell’assemblaggio finale e finale. Questi saranno riempiti internamente con dipendenti provenienti da aree dell’azienda che non sono sufficientemente occupate, secondo la dichiarazione.

Nel reparto verniciatura è stata predisposta la verniciatura bicolore ed è stato introdotto il cosiddetto processo 3-wet, un processo di verniciatura particolarmente a risparmio di emissioni. In carrozzeria, nell’edificio K180, sono stati predisposti gli impianti per i nuovi modelli. Ci sono stati anche grandi cambiamenti nella finitura e nell’assemblaggio finale, in cui è stata costruita una nuova linea di telai.

Inoltre, i sistemi di trasporto senza conducente sono ora in uso anche presso lo stabilimento di Rüsselsheim per garantire che il processo di consegna del materiale si svolga senza intoppi. Tutti i modelli prodotti a Rüsselsheim in futuro verranno testati su una pista di prova completamente nuova. Le innovazioni di vasta portata includono anche i sistemi informatici e i processi logistici.

Ti potrebbe interessare: Stellantis: una analisi sul futuro delle storiche Alfa Romeo e Lancia

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento