in

Il Mugello sempre più vicino ad un ritorno della Formula 1 in ottobre

Corpose indiscrezioni aprono alla possibilità che la Formula 1 possa effettivamente ritornare al Mugello ad Ottobre, in luogo dell’annullato GP di Singapore

Mugello 2020

Con il calendario attuale che scricchiola sulla base di qualche già noto appuntamento, la Formula 1 rischia di venire meno alla volontà di realizzare quest’anno ben 23 appuntamenti all’interno del Campionato Mondiale configurando quindi la stagione più lunga della sua storia. Dopo l’effettivo annullamento del Gran Premio del Canada, e il conseguente annullamento del Gran Premio di Turchia che veniva proprio in soccorso all’appuntamento di Montreal, anche la defezione di Singapore ha prodotto scompiglio nel prosieguo della stagione del Circus che ora ragiona sulle possibili sostituzioni.

Alla base degli annullamenti recenti c’è ancora una situazione legata alla pandemia da Coronavirus non perfettamente posta alle spalle. In sostituzione dell’ultimo annullamento di Singapore potrebbero esserci già a disposizione tre possibilità che prenderebbero il posto dell’appuntamento cittadino di Marina Bay. Qualche settimana fa si ragionava infatti sulla possibilità di realizzare un doppio appuntamento negli Stati Uniti disputando due eventi al Circuit of the Americas di Austin anticipando magari il Gran Premio del Giappone in programma a Suzuka nella stessa collocazione dall’1 al 3 ottobre spettante in precedenza a Singapore. Le ulteriori alternative ragionavano invece sul ritorno della Cina o sull’effettivo approdo all’Istanbul Park, in Turchia.

Tuttavia, per il popolo dell’Italia da corsa, la notizia più concreta è quella che vorrebbe il Mugello al primo posto e le ipotesi sembrano trovare conferme in alcune indiscrezioni parecchio interessanti.

I team si stanno muovendo in anticipo

Nel 2020 la Formula 1 era approdata, non del tutto inaspettatamente, al Mugello configurando ben tre appuntamenti stagionali nella Penisola. Una condizione parecchio interessante, mai vista prima, che potrebbe però ripetersi anche quest’anno. D’altronde gli apprezzamenti rivolti verso il selettivo tracciato toscano da tutto il parterre del Circus (non solo dai piloti che avevano apprezzato le possibilità messe a disposizione del tracciato del Mugello); le parti si erano lasciate a settembre 2020 con la volontà di ritornare qualora fosse stato possibile.

Vettel Ferrari

Una possibilità che ora non sembra così remota visto che proprio al posto dell’appuntamento notturno di Singapore, la Formula 1 potrebbe tornare a calcare le splendide curve del Mugello a ottobre. Sicuramente il fatto che durante il recente appuntamento del Motomondiale a Scarperia si sono visti al Mugello proprio Stefano Domenicali e Toto Wolff potrebbe far pensare, bene.

La possibilità viene tracciata dal sindaco di Scarperia e San Piero. Il sindaco Federico Ignesti ha infatti ammesso: “siamo pronti. Nel caso in cui una gara dovesse venire annullata, il tracciato toscano potrebbe fare al caso del Circus. La presenza del Presidente della Regione Giani è stata importante perché ha sancito l’attenzione delle Istituzioni su un evento motoristico che porta anche una grande visibilità turistica. Dopo l’esperienza del Gran Premio di Formula 1 nel 2020, c’è la disponibilità nei confronti di Liberty Media qualora si verificassero le condizioni per il ritorno di una gara di Formula 1. Considerando il calendario e le possibili difficoltà causa Covid, da parte nostra diamo la massima disponibilità”.

Lo stesso Ignesti ha ammesso che “c’è stato anche uno scambio di considerazioni se pur in modo molto leggero fra Domenicali e Giani, questo non vuol dire che la Formula 1 tornerà al Mugello, ma c’è la disponibilità qualora si presentassero le condizioni”. C’è poi la corposa indiscrezione rilanciata da F1ingenerale. Sembra infatti che la candidatura del Mugello possa divenire presto ufficiale, con molta probabilità in ottobre, tanto che diversi team del Circus stanno già prenotando alcune strutture alberghiere nella zona del tracciato toscano per il prossimo mese di ottobre. Di conseguenza sembrerebbe ulteriormente più certa la possibilità di riavere il Circus al Mugello, configurando per il terzo anno di seguito ben tre appuntamenti iridati in Italia magari con qualche spettatore in più rispetto ai circa 3mila visti lo scorso anno.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI