in

Restyling Alfa Romeo Stelvio: potrebbe arrivare prima del Tonale

Il Biscione potrebbe pensare di introdurre l’atteso restyling della Stelvio prima del debutto del Tonale

Alfa Romeo Stelvio

In casa Alfa Romeo si sta preparando il futuro con un primissimo piano quinquennale utile alla nuova generazione di vetture del Biscione. Secondo il CEO Jean-Philippe Imparato bisogna attuare un percorso schematico e di costanza assoluta nella gestazione e immissione sul mercato dei nuovi modelli.

Con molta probabilità, la fine dell’estate dovrebbe condurre l’Alfa Romeo verso nuovi orizzonti ovvero si dovrebbe scoprire qualche certezza in più su quelli che saranno i prossimi tempi del Biscione e quindi l’approccio rinnovato che Imparato vuole effettivamente mettere in pratica. Ciò che è certo è che al Centro Stile, divenuto il nuovo headquarter dell’Alfa Romeo, si lavora fortemente per pianificare e gestire ogni aspetto futuro.

La Tonale apre la strada, ma la Stelvio potrebbe anticiparla

Come è già noto, il primo modello che aprirà la strada all’Alfa Romeo della nuova gestione affidata a Jean-Philippe Imparato sarà l’attesa Tonale. La SUV è infatti in attesa dal 2019, ovvero da quando è stata presentata sotto forma di concept al Salone di Ginevra. Da quel momento in poi si sono susseguite voci e ipotesi che conducono ora ad una data finalmente certa, confermata da Imparato: il debutto nelle concessionarie è infatti fissato al 4 giugno 2022.

Tuttavia, visto il dilungarsi dei tempi, il Biscione potrebbe pensare di ragionare sull’altrettanto atteso restyling dell’Alfa Romeo Stelvio. Lo stesso Imparato di recente aveva confermato proprio che la Giulia e la Stelvio rimarranno fondamentali per il marchio e che faranno da base per il futuro del marchio: un restyling dovrebbe quindi essere la possibilità più concreta per avviare un futuro differente che porterà alla nuova generazione nei prossimi anni.

Si può quindi pensare che il debutto della versione restyling dell’Alfa Romeo Stelvio potrebbe arrivare qualche settimana prima del Tonale, quindi a fine 2021 o nei primi mesi del 2022. Oltre ad un vero e proprio restyling stilistico, dovrebbero essere introdotte delle nuove motorizzazioni a cominciare dalla possibilità di avere a disposizione una variante elettrificata. Di certo dovrebbe arrivare una versione dotata della tecnologia mild-hybrid da 48 Volt abbinata, probabilmente, alla versione 2.0 Turbo già vista sulla Maserati Ghibli da 330 cavalli di potenza.

Non dovrebbe invece variare la gamma di propulsori già a disposizione, almeno per ciò che riguarda le versioni diesel. Stessa cosa chiaramente per la versione Quadrifoglio che continuerà ad adottare il prestante 2.9 V6 Bi-Turbo da 510 cavalli di potenza. Le maggiori variazioni stilistiche dovrebbero essere apportate sul frontale grazie a nuovi fari a LED che dovrebbero finalmente sostituire le versioni allo Xeno tanto criticate da chiunque. Sebbene già col MY 2020 erano state introdotte nuove funzionalità tecnologiche anche in termini di ADAS, l’offerta dovrebbe subire un ulteriore incremento.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento