in

Alfa Romeo Palade: ecco tutto quello che sappiamo sul baby SUV

La versione 100% elettrica potrebbe arrivare all’inizio del 2023

Alfa Romeo Palade render

Alfa Romeo è uno di quei brend di Stellantis che ha assolutamente bisogno di nuovi modelli per continuare ad esistere. Purtroppo, le ottime recensioni sulla fantastica Giulia GTAm non basteranno ad aumentare le vendite della casa automobilistica di Arese, considerando che nel 2020 sono stati venduti solo 35.718 veicoli.

E non è tutta colpa del coronavirus in quanto le immatricolazioni stavano calando anche molto prima dello scoppio della pandemia. Il nuovo gruppo automobilistico italo-francese ha dato al marchio 10 anni di tempo per cambiare le cose e ciò potrebbe avvenire grazie all’arrivo di un nuovo baby SUV.

Alfa Romeo Palade: il baby SUV dovrebbe arrivare entro la fine del prossimo anno

Uno dei motivi per cui Alfa Romeo sta soffrendo molto è che ha un disperato bisogno di nuovi modelli. La Mito basata sulla Punto è stata tolta dalla gamma all’inizio del 2019 mentre la Giulietta nel 2020, lasciando soltanto la berlina Giulia e il SUV Stelvio. La decisione di cancellare la coupé GTV non è stata presa molto bene dai fan ma sicuramente non è un modello che avrebbe potuto salvare il Biscione.

A questo punto, le concessionarie chiedono due prodotti: un SUV più piccolo e uno elettrico. Per fortuna, entrambi i modelli sono in dirittura d’arrivo. Il primo ad arrivare è l’Alfa Romeo Tonale che andrà a scontrarsi sul mercato con artisti del calibro di BMW X1 e Audi Q3. Il modello somiglierà molto al concept presentato un paio di anni fa e sarà disponibile sia con motori a combustione interna tradizionali che in versione ibrida plug-in.

In questo modo, il Tonale sarà la prima auto elettrificata di Alfa Romeo quando arriverà nelle concessionarie all’inizio del 2022. Come detto, questo modello sarà un veicolo ibrido plug-in ma non 100% elettrico. Quest’onore verrà dato a un baby SUV che dovrebbe arrivare entro la fine del prossimo anno.

Il nome ufficiale del modello non è stato ancora confermato

Dato che sia lo Stelvio che il Tonale prendono il nome dalle vette Alpine, il misterioso SUV compatto potrebbe chiamarsi Alfa Romeo Palade, come rivelato da recenti rumor. Dovrebbe essere un rivale dell’Audi Q2.

Sappiamo che tale veicolo si baserà sulla piattaforma CMP utilizzata da Peugeot e Citroën su modelli come Peugeot 208 e 2008, DS 3 Crossback e Opel Corsa e Mokka e dovrebbe dare al Palade un passo di circa 2600 mm.

A differenza di queste vetture, però, l’Alfa Romeo dovrebbe dare la possibilità di scegliere fra trazione anteriore e integrale. Inoltre, tale configurazione dovrebbe essere ripresa anche dal nuovo baby SUV di Jeep (che dovrebbe posizionarsi al di sotto del Renegade) e da una piccola Fiat simile al concept Centoventi. Tutti e tre i modelli verrebbero costruiti nello stesso stabilimento di Tychy (Polonia).

Le versioni ICE del SUV dovrebbero avere i motori PureTech e BlueHDi

Tutte le auto basate sulla piattaforma CMP offrono alimentazioni sia ICE che EV ed è molto probabile che lo storico marchio di Arese faccia lo stesso. Ciò significa che possiamo aspettarci di vedere anche il tre cilindri PureTech turbo da 1.2 litri di PSA sotto il cofano. Al momento non conosciamo la potenza ma il Biscione potrebbe non utilizzare la versione da 100 CV e optare solo per quelle da 130 e 155 CV. È probabile che tale propulsore sarà abbinato a trasmissioni manuale a 6 velocità o automatica a 8 rapporti.

Poiché il diesel è ancora molto apprezzato in Europa, il presunto Alfa Romeo Palade potrebbe essere offerto anche con il diesel BlueHDi da 1.5 litri sempre di PSA con potenza di 120 CV.

Non sappiamo al momento se vedremo una versione ad alte prestazioni di questo baby SUV ma sappiamo che Alfa Romeo ha già escluso un Tonale performante. Tutti gli occhi saranno ovviamente puntati sulla versione full electric, la prima auto elettrica del brand milanese.

Ecco le prime informazioni sulla versione 100% elettrica

Se le sue specifiche tecniche corrisponderanno a quelle del Peugeot e-2008, ci aspettiamo un motore elettrico con potenza di 136 CV (100 kW) e 260 nm di coppia massima montato anteriormente, abbinato a una batteria da 50 kWh che dovrebbe garantire circa 320 km di autonomia con una singola ricarica. Grazie a queste caratteristiche, l’Alfa Romeo Palade dovrebbe raggiungere i 100 km/h partendo da 0 in 8,5 secondi.

Potrebbe arrivare anche una versione a trazione integrale con un motore montato su entrambi gli assi e quindi offrire delle prestazioni molto più elevate rispetto all’e-2008 e all’Opel Mokka-e.

A differenza del Tonale, che il Bisicone ha presentato in anteprima sotto forma di concept 2019, al momento non ci sono ancora informazioni sul design del baby SUV. Molto probabilmente il marchio di Stellantis proporrà questo modello ai più giovani. Naturalmente, non mancheranno gli aspetti estetici tipici di Alfa Romeo come il trilobo frontale.

Lo stabilimento FCA presente a Tychy ha ricevuto recentemente 206 milioni di dollari di investimenti per prepararlo alla produzione di tre nuovi SUV di segmento B nella seconda metà del 2022. Il misterioso Alfa Romeo Palade potrebbe essere uno di questi tre. Se queste informazioni sono corrette, dovremmo vedere sulle strade il SUV compatto prima della fine del 2022 in versione ICE e poi all’inizio del 2023 nella variante EV.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI