in

Fiat e Jeep: ecco perchè i nuovi motori 1.3 hanno 4 cilindri

Stellantis spiega come mai i nuovi motori Fiat e Jeep 1.3 hanno 4 cilindri e non 3

Motore Fiat 3 e 4 cilindri
Motore Fiat 3 e 4 cilindri

Negli ultimi anni, i produttori di auto hanno concentrato i loro sforzi sulla semplificazione delle famiglie di motori e sull’ottimizzazione dei loro consumi, potenza e dimensioni. Con ciò, sono emersi motori modulari e i tre cilindri hanno guadagnato spazio. In teoria, i motori a tre cilindri hanno meno attrito interno, con componenti in movimento.

Ecco perchè i nuovi motori Fiat 1.3 hanno 4 cilindri

Avrebbero anche il vantaggio di fornire una coppia più elevata ai bassi regimi. Ma questa non è sempre la regola. Approfittando del lancio del nuovo motore 1.3 GSE Turbo sulle nuove Fiat Toro e Jeep Compass, in Brasile la stampa specializzata ha chiesto a Stellantis perché i loro motori 1.3 avessero quattro e non tre cilindri.

La scelta è stata piegata da Vittorio Doria, direttore tecnico motori e trasmissioni di Stellantis

Secondo Vittorio Doria, direttore tecnico motori e trasmissioni di Stellantis, “si potrebbe sviluppare un tre cilindri più grande, ma a questo livello di prestazioni l’irregolarità delle forze d’inerzia di prim’ordine tipiche dei motori a 3 cilindri genererebbe necessità avere un albero controrotante (equilibratore o albero equilibratore) e cuscini supporto motore più sofisticati”.

“Ciò aggiungerebbe più costo, più peso e maggiore attrito dovuto all’assale controrotante, oltre a perdere modularità con la versione 1.0 a tre cilindri”, aggiunge Doria. I motori tre cilindri 1.0 e quattro cilindri 1.3, nati sotto Fiat Chrysler, sono modulari. In entrambi i motori il volume di ogni cilindro sarà sempre di 333 cm³: il 1.0 ha 999 cm³ e il 1.3, 1.332 cm³. Condividono le stesse dimensioni di biella, cuscinetti, valvole e pistoni.

Fondamentalmente cambiano il blocco, l’albero motore guadagna un nuovo cuscinetto e supporti, i comandi guadagnano l’azionamento per più valvole ed è possibile mantenere accessori come alternatore, pompe e motorino di avviamento. Il diametro (70 mm) e la corsa del pistone (86,5 mm) non cambiano mai.

I motori a tre e quattro cilindri devono affrontare diverse vibrazioni. Nel quattro cilindri, è come se ogni coppia di pistoni lanciasse il motore su e giù contemporaneamente, il che non è un problema per il comfort e le prestazioni.

Nel tre cilindri, tuttavia, il ritardo tra i cilindri fa sì che il motore tenda a oscillare avanti e indietro. L’albero controrotante aiuta a mitigare questo effetto, ma richiede comunque cuscini robusti. Nel motore 1.0 aspirato di Fiat, c’era rilievo nella massa nel volano e nella puleggia degli accessori, che controbilancia il movimento dei pistoni nell’angolo del motore. È una strategia semplice e funziona nel motore 1.0, ma potrebbe non funzionare nel 1.3 date le modifiche necessarie per avere una maggiore cilindrata. 

Ti potrebbe interessare: Fiat Cronos auto più venduta in Argentina nel 2021

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI