in

Bosch vuole alimentare le auto elettriche usando l’etanolo

L’etanolo verrebbe impiegato come reagente chimico per produrre elettricità

Bosch auto elettriche etanolo

Oltre a Nissan, anche Bosch è interessata ad utilizzare l’etanolo nell’elettrificazione. Per il gruppo tedesco, la scommessa sull’etanolo rappresenta un modo per il Brasile di non rimanere indietro rispetto ad altri mercati. Besaliel Botelho, presidente di Bosch America Latina, ha parlato con un sito Web locale, tramite una live, di questa alternativa.

In alcuni studi effettuati, l’utilizzo dell’etanolo come reagente chimico per produrre elettricità è visto come un’alternativa alle auto elettriche in Brasile e non è necessariamente usato per essere bruciato, come nel caso dei modelli disponibili in questo momento sul mercato.

Bosch logo
Bosch vuole sfruttare l’etanolo per ottenere idrogeno e quindi rifornire le celle a combustibile

Bosch: l’uso dell’etanolo nelle auto elettriche potrebbe rappresentare una svolta per il Brasile

Per il Brasile, questo è il momento giusto per partecipare a questa tecnologia a livello globale e non solo aspettare che le nuove tecnologie sviluppate all’estero vengano portate nel Paese“, ha affermato Botelho.

Dato che l’etanolo è uno dei principali carburanti presenti nel mercato brasiliano, le opportunità per il paese sono enormi. Il dirigente di Bosch America Latina ha affermato che questo è il momento giusto per tornare ad essere protagonisti nel settore.

Botelho ha fatto riferimento proprio alla tecnologia che ha contribuito a sviluppare e che ha debuttato nel 2003 a bordo della Volkswagen Gol Total Flex, permettendo così ai consumatori di non essere in balia della variazione dei prezzi e dell’offerta di carburante.

A differenza dei modelli con motore a combustione interna, che utilizzano sia benzina che etanolo, la tecnologia destinata alle auto elettriche prevede l’impiego solo di questo secondo carburante e come reagente chimico nelle celle a combustibile. In questo caso, la tecnica consiste nello sfruttare l’etanolo per ottenere idrogeno e quindi rifornire le celle a combustibile con lo scopo di produrre elettricità, caricando così le batterie del veicolo.

In questo modo, una vettura elettrica con celle a combustibile e serbatoio riesce ad assicurare un’autonomia superiore e non ha bisogno di dipendere con frequenza dalle colonnine di ricarica. Basterà fare un pieno alla prima stazione di servizio per fare un lungo viaggio. A questo punto, sarà interessante vedere come Bosch prevede di sviluppare questo nuovo sistema di alimentazione.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento