in

Ferrari 612 Scaglietti: storia e caratteristiche

La Ferrari 612 Scaglietti è una signora granturismo, comoda, lussuosa veloce.

Ferrari 612 Scaglietti

La Ferrari 612 Scaglietti non è una delle “rosse” che fa sognare di più, ma ha una classe inimitabile e gode della spinta di un motore con la più classica architettura del “cavallino rampante”: il V12. Si tratta di un cuore da 5.7 litri di cilindrata, con una potenza massima di 540 cavalli a 7250 giri al minuto e una coppia massima di 590 Nm a 5250 giri al minuto.

La velocità massima tocca quota 320 km/h, che sono tanti per una comoda coupé 2+2. Anche l’accelerazione non scherza. Il passaggio da 0 a 100 km/h viene coperto in soli 4.2 secondi, roba da supercar negli anni in cui era in listino. Ricordiamo che la Ferrari 612 Scaglietti fu prodotta dal 2004 al 2011. Tanti i clienti famosi, tra cui Eric Clapton.

Ferrari 612 Scaglietti: curiosità

Nel nome del modello c’è l’omaggio a Sergio Scaglietti, storico carrozziere modenese che negli anni ’50 e ’60 realizzò alcune delle più belle opere della casa di Maranello. Come riferisce il sito ufficiale della Ferrari, la 612 Scaglietti è il risultato di un progetto d’avanguardia che prosegue la tradizione Ferrari nel settore delle 2+2.

Dopo di lei sono giunte la FF e la GTC4 Lusso, ma pur essendo molto più prestazionali e sonore, non hanno una linea all’altezza della sua. In questo particolare segmento sembra che la bellezza sia inversamente proporzionale all’età. La più seducente, e di gran lunga, è a mio avviso la 456 GT, prima interprete in chiave moderna del tema delle grosse coupé del mitico marchio emiliano. In quel caso la firma era di Pietro Camardella per Pininfarina. Giusto per dare un’idea, lo stesso soggetto che ha dato forma alle F40, F50, 512 TR e Mythos.

Auto imponente ma agile

Notevoli le dimensioni della Ferrari 612 Scaglietti, che rendono imponente la sua presenza in strada. Ecco i dati: 4902 millimetri di lunghezza, 1957 millimetri di larghezza, 1344 millimetri di altezza, 2950 millimetri di passo. Alto il peso a vuoto, pari a 1725 chilogrammi, ma qui non si voleva dar vita a un’auto capace di danzare tra i cordoli con la leggerezza di un fuscello. L’obiettivo dei progettisti era quello di creare una signora granturismo, lussuosa e prestazionale. Ovviamente la meta fu centrata nel migliore dei modi, perché i maghi di Maranello sanno sempre tirare fuori dal cappello la soluzione giusta.

La Ferrari 612 Scaglietti è la seconda vettura completamente in alluminio prodotta dalla casa di Maranello, dopo la 360 Modena. Il suo cuore scarica la potenza sulle ruote posteriori, con un sound rotondo e piacevole. Per celebrare il 60º anniversario di fondazione della Ferrari, nel 2007 giunse in società la versione “Sessanta”, una serie speciale in altrettanti esemplari, dotata di tetto panoramico in cristallo, verniciatura bicolore e finiture interne di particolare pregio. A fare da cornice alla sua presentazione alla stampa fu il circuito di Fiorano, dove l’auto mostrò di sentirsi suo agio.

Scheda tecnica Ferrari 612 Scaglietti

Dimensioni e peso

  • LUNGHEZZA 4902 mm
  • LARGHEZZA 1957 mm
  • ALTEZZA 1344 mm
  • PASSO 2950 mm
  • CARREGGIATA ANTERIORE 1688 mm
  • CARREGGIATA POSTERIORE 1641 mm
  • PESO A SECCO 1760 kg
  • PESO IN ORDINE DI MARCIA 1875 kg
  • CAPACITÀ SERBATOIO 108 l

Freni

  • ANTERIORE 380 x 34 mm
  • POSTERIORE 360 x 32 mm

Motore

  • TIPO V12 a 65°
  • ALESAGGIO E CORSA 89 x 77 mm
  • CILINDRATA UNITARIA 479 cm3
  • CILINDRATA TOTALE 5748 cm3
  • RAPPORTO DI COMPRESSIONE 11.2:1
  • POTENZA MASSIMA 397 kW (540 CV) a 7250 giri/min
  • COPPIA MASSIMA 588 Nm (60 kgm) a 5250 giri/min

Cambio

CAMBIO F1A 6-marce+RM

Pneumatici

  • ANTERIORE 245/40 ZR 19”
  • POSTERIORE 285/40 ZR 19”

Prestazioni

  • VELOCITÀ MASSIMA 320 km/h
  • 0-100 KM/H (0-62 MPH) 4.2 s

Consumi

COMBINATO 20.5 l/100 km

Emissioni CO2

COMBINATO 470 g/km

Fonte | Ferrari

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento