in

Ferrari 812 Competizione: i cerchi in carbonio arrivano dall’Australia

I nuovi cerchi in carbonio hanno permesso di risparmiare 3,7 kg di peso

Ferrari 812 Competizione cerchi Carbon Revolution

Ferrari si è affidata anche a una società australiana per sviluppare la sua ultima coppia di supercar speciali: Ferrari 812 Competizione e 812 Competizione A.

Le due vetture con motore V12 aspirato da 6.5 litri vengono offerte con cerchi in fibra di carbonio prodotti dall’australiana Carbon Revolution nel suo stabilimento presente a Geelong, Victoria. Abbiamo di fronte la prima Ferrari V12 ad avere dei cerchi in fibra di carbonio che permettono di risparmiare 3,7 kg di peso rispetto a un normale set in alluminio.

Ferrari 812 Competizione cerchi Carbon Revolution
Ferrari 812 Competizione con cerchi Carbon Revolution

Ferrari 812 Competizione: Carbon Revolution ha fornito i cerchi in fibra di carbonio

Ash Denmead, direttore tecnico di Carbon Revolution, ha dichiarato: “Il nostro team di ingegneri è stato scelto da Ferrari per sviluppare un cerchio incredibilmente leggero in grado di soddisfare i requisiti di carico estremo della 812 Competizione. La capacità di fornire un cerchio di peso così ridotto capace di gestire la combinazione di carico aerodinamico e prestazioni del motore di questa vettura è davvero una grande impresa ingegneristica“.

Carbon Revolution fornisce cerchi in fibra di carbonio ad altri otto modelli del cavallino rampante dal 2016, assieme a una serie di altre case automobilistiche tra cui Ford.

Ferrari 812 Competizione cerchi Carbon Revolution

A parte i cerchi realizzati al 100% con la fibra di carbonio, le Ferrari 812 Competizione e 812 Competizione A sono dotate di altre novità tecniche davvero interessanti. Innanzitutto, il V12 da 6.5 litri è stato aggiornato per sviluppare una potenza pari a 830 CV a 9250 g/min e 692 nm di coppia massima a 9500 g/min. Parliamo di 30 CV in più ma 26 nm in meno rispetto alla 812 Superfast.

L’incremento della potenza è stato reso possibile grazie ad alcuni aggiornamenti apportati al 12 cilindri. In particolare, abbiamo delle bielle in titanio alleggerite del 40%, un albero motore più leggero del 3%, una distribuzione e delle testate riprogettate con camme trattate al DLC e delle valvole con tecnologia derivante dalla Formula 1.

Il risultato di tutti questi cambiamenti si traduce in uno scatto da 0 a 100 km/h in 2,85 secondi e da 0 a 200 km/h in 7,5 secondi mentre la velocità massima è pari a 340 km/h.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI