in

BorgWarner celebra il nuovo motore turbo di Stellantis

BorgWarner celebra il nuovo motore turbo di Stellantis con il quale la sua produzione in Brasile dovrebbe raggiungere il milione nel 2022

Non è solo Stellantis a festeggiare l’inizio della vendita delle nuove Jeep Compass e Fiat Toro in Brasile. La filiale brasiliana di BorgWarner, uno dei più grandi produttori di componenti automobilistici al mondo, celebra anche l’arrivo dei modelli sul mercato per un motivo molto semplice: l’azienda è fornitore delle turbine del nuovo motore 1.3 turbo, di cui la produzione è iniziata a Betim (MG) nell’ultimo mese di marzo.

BorgWarner celebra il nuovo motore turbo di Stellantis con il quale la sua produzione in Brasile dovrebbe raggiungere il milione nel 2022

Stellantis è il secondo gruppo automobilistico ad adottare il turbo prodotto da BorgWarner nelle proprie autovetture. L’azienda nordamericana è anche fornitore delle turbine per i motori TSI di Volkswagen, la prima grande casa automobilistica ad investire in massa nella sovralimentazione in Brasile.

Per soddisfare la domanda di Stellantis, BorgWarner ha costruito una nuova linea di produzione nello stabilimento di Itatiba (SP) e ha assunto più dipendenti. L’azienda, tuttavia, non ha rivelato gli importi o quanti lavoratori sono stati assunti.

“Nella situazione attuale, si tratta di un investimento rilevante”, ha dichiarato Vitor Maiellaro, direttore generale di BorgWarner Brasil in un’intervista. Il supporto per il successo dei nuovi prodotti è così grande che BorgWarner sta già svolgendo la formazione per operare in 3 turni presso lo stabilimento all’interno di San Paolo.

“Siamo ottimisti per il 2021. La nostra capacità produttiva raggiungerà le 800 mila unità con la nuova linea produttiva”, ha concluso Maiellaro. Fino ad allora, l’azienda potrebbe produrre circa 600 mila turbine all’anno a Itatiba. l contratto di fornitura del turbo per il motore 1.3 di Stellantis potrebbe anche segnare un cambiamento nel profilo di produzione di BorgWarner.

Questo perché, fino al 2020, la maggior parte dei turbocompressori prodotti dall’azienda erano destinati al segmento dei mezzi pesanti alimentati a diesel, come camion e autobus. Oggi la divisione è equilibrata. Ma il 2021 potrebbe essere il primo anno in cui i veicoli passeggeri supereranno i veicoli commerciali “, ha affermato il dirigente. Se il trend verrà confermato, questa Maiellaro ritiene che possa essere una via di non ritorno nel consolidamento dei motori turbo in Brasile.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento