in

Continental vuole rendere le strade più sicure ed efficienti

L’obiettivo è quello di preparare le strade ai veicoli connessi e autonomi

Continental e Iteris, leader nella gestione delle infrastrutture di mobilità intelligente, hanno annunciato nelle scorse ore di aver stipulato un accordo di collaborazione per esplorare soluzioni di infrastrutture intelligenti per la comunità in tutto il Nord America.

Con l’obiettivo di preparare la città ai progressi nella tecnologia dei veicoli connessi e autonomi, la partnership è stata progettata per aiutare a garantire una mobilità più sicura ed efficiente.

Continental: le infrastrutture intelligenti renderanno le strade più efficienti e sicure

Murali Srinivasan, vicepresidente Passive Safety and Sensorics di Continental North America, ha spiegato: “La mobilità intelligente è nel nostro DNA in Continental e miglioriamo e innoviamo costantemente soluzioni che contribuiscono a rendere le strade più sicure per tutti coloro che le utilizzano. Mentre guardiamo a un futuro con veicoli più connessi e automatizzati, l’infrastruttura giocherà un ruolo più importante, richiedendo aggiornamenti nelle capacità di rilevamento, connettività e comunicazione. La nostra lunga e comprovata storia nei sensori di sicurezza si adatta naturalmente all’esperienza di Iteris nella gestione intelligente delle infrastrutture per fornire soluzioni che contribuiranno a una maggiore consapevolezza ambientale e maggiore sicurezza per gli utenti della strada“.

La collaborazione sulle infrastrutture del traffico orientata a futuro sfrutterà i sensori automobilistici e la connettività infrastruttura-to-veicolo (I2V) per rendere più efficienti i sistemi di trasporto cittadino in tutto il Nord America, supportando gli sforzi delle agenzie di trasporto locali e regionali per raggiungere i loro obiettivi a emissioni zero.

Le informazioni generate dai sensori automobilistici verranno impiegate per abilitare le capacità di percezione collettiva. Oltre a condividere la posizione di un veicolo connesso con altri dispositivi abilitati V2X, il sistema consentirà a quel veicolo di condividere anche ciò che avverte, ad esempio un pedone o un’altra auto, con il resto dell’ambiente connesso.

Le due aziende vogliono migliorare le attuali infrastrutture di trasporto

La collaborazione si concentra sul miglioramento delle attuali infrastrutture di trasporto mentre si lavora verso un’infrastruttura più equilibrata, intelligente e ottimizzata che comunichi perfettamente con l’ecosistema della mobilità in futuro grazie alle capacità di rilevamento ampliate.

Todd Kreter, vicepresidente senior e direttore generale di Advanced Sensor Technologies presso Iteris, ha detto: “In Iteris, ci impegniamo ad aiutare le agenzie di trasporto pubblico e i nostri partner commerciali a raggiungere una mobilità sicura, efficiente e sostenibile attraverso l’uso di tecnologie innovative e sistemi di comunicazione e rilevamento avanzati. Siamo entusiasti di annunciare questa partnership con Continental, un pioniere della sicurezza automobilistica e delle tecnologie di mobilità connessa, per esplorare nuove soluzioni infrastrutturali intelligenti che contribuiranno a rendere le strade più sicure, più efficienti e sostenibili, preparando le città e gli OEM automobilistici per i progressi nel tecnologie dei veicoli automatizzati“.

Oltre ad offrire più comfort e praticità ai conducenti, la partnership fra Continental e Iteris, incentrata sulla sicurezza, può contribuire a una maggiore efficacia V2X, fondamentale per raggiungere l’obiettivo di Vision Zero. Secondo quanto affermato dal Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti, la tecnologia V2X ha il potenziale per permettere a circa l’80% degli incidenti automobilistici di avvenire senza danni.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento