in

Michelin ora è in grado di produrre pneumatici 100% sostenibili

Il noto produttore di pneumatici ha collaborato con Carbios nello sviluppo di questa nuova tecnologia

La settimana scorsa, Michelin ha annunciato il successo dei test fatti sulla tecnologia di riciclaggio enzimatico per i rifiuti PET, sviluppata da Carbios, nella produzione di pneumatici. Ciò significa che, per la prima volta al mondo, le gomme per auto possono essere prodotte usando fibre riciclate, sostenibili e performanti allo stesso tempo.

Un futuro sostenibile per il settore automobilistico non riguarda soltanto il lancio di veicoli 100% elettrici ma anche l’utilizzo di materiali riciclabili (ove possibile) per le varie componenti come gli pneumatici. Ciò è avvenuto grazie alla collaborazione fra uno dei maggiori produttori di gomme al mondo e un fornitore di soluzioni bioindustriali innovative.

Michelin: la produzione di pneumatici ora può avvenire usando materiali 100% sostenibili

Non è la prima volta che le plastiche complesse vengono riciclate utilizzando dei metodi termomeccanici ma fino ad ora non soddisfacevano i requisiti per l’applicazione nella produzione di pneumatici.

Carbios è riuscita a progettare una tecnologia di riciclaggio che trasforma qualsiasi tipo di plastica a base di PET in una fibra ad alte prestazioni perfettamente adeguata per costruire gomme per auto.

L’azienda ha semplicemente preso bottiglie di plastica usate, indumenti in poliestere e altri prodotti in plastica, che le persone di solito buttano via, e usato un enzima per depolimerizzare il PET. Questo può quindi essere impiegato in una varietà di applicazioni, compresa la produzione di pneumatici per auto. Questo processo è così speciale in quanto vanta proprietà importanti come la resistenza alla rottura e la stabilità termica.

Michelin è stata la prima azienda a testare e applicare con successo questo innovativo PET riciclato e riciclabile. Si tratta dunque di un passo molto importante verso l’ambizioso piano dell’azienda di usare materiali sostenibili al 100% entro il 2050. Fino ad allora, il produttore di gomme vuole utilizzare materiali riciclati o rinnovabili al 40% entro il 2030.

Ecco le dichiarazioni rilasciate dai dirigenti delle due aziende

Nicolas Seeboth, direttore per la ricerca sui polimeri di Michelin, ha detto: “Siamo molto orgogliosi di essere i primi ad aver prodotto e testato fibre tecniche riciclate per pneumatici. Questi rinforzi sono stati realizzati con bottiglie colorate e riciclate utilizzando la tecnologia enzimatica del nostro partner Carbios. Questi rinforzi high-tech hanno dimostrato la loro capacità di fornire prestazioni identiche a quelle dell’industria petrolifera“.

Alain Marty, Chief Scientific Officer di Carbios, ha invece affermato: “Nel 2019, Carbios ha annunciato di aver prodotto le prime bottiglie in PET con acido tereftalico purificato al 100% (rPTA), ottenuto dal riciclaggio enzimatico dei rifiuti PET post-consumo. Oggi, con Michelin, stiamo dimostrando l’intera portata del nostro processo ottenendo dagli stessi rifiuti di plastica, PET riciclato adatto a fibre altamente tecniche, come quelle utilizzate negli pneumatici Michelin“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento