in

Maserati: vendite in calo del -21% nel primo trimestre del 2018

Maserati Levante Trofeo V8

Come visto questa mattina, FCA ha chiuso un primo trimestre positivo con consegne ed utili in crescita. La situazione è decisamente differente in casa Maserati che, dopo un 2017 positivo ma al di sotto delle attese, inizia in calo il 2018. Il marchio italiano, come comunicato oggi da FCA, ha registrato una sensibile flessione nelle consegne.

Nel corso del primo trimestre del 2018, infatti, Maserati ha venduto circa 9,400 unità registrando un calo percentuale pari al -21% rispetto ai dati raccolti nel primo trimestre dello scorso anno quando le vendite furono pari a circa 11,900 unità. Per la prima volta del debutto sul mercato del Levante, le vendite di Maserati in un trimestre sono risultate inferiori alle 10 mila unità, un dato che non fa di certo ben sperare in vista dei prossimi mesi.

Per Maserati troviamo, inoltre, ricavi netti totali a 754 milioni di Euro in calo del -21% rispetto allo scorso anno (-15% a parità di cambi di conversione) e EBIT adjusted a 86 milioni di Euro, in calo del -20% (-19% a parità di cambi di conversione). Da notare, inoltre, il Margine EBIT adjusted ancora in doppia cifra, con un valore pari a 11.4%. 

Il calo delle consegne di Maserati nel corso del primo trimestre, come sottolineato da FCA, è legato al calo delle consegne del Levante. L’azienda non ha rilasciato dati precisi ma è chiaro che è il SUV ad influenzare in modo totale le vendite ed i risultati finanziari del brand. Da notare, inoltre, che il calo del Levante viene parzialmente compensato dalla crescita delle vendite di GranTurismo e GranCabrio che, dopo il restyling dello scorso anno, continuano a rappresentare una solida realtà del mercato delle quattro ruote.

Maserati Levante

Ricordiamo che Maserati ha chiuso il 2017 con un totale di 51 mila unità vendute ed una crescita del 22% rispetto all’anno precedente. Il target per il 2018 dovrebbe essere di 70 mila unità vendute ma, al momento, appare decisamente fuori portata per il brand che, oltre al Levante Trofeo in arrivo nei prossimi mesi dopo il debutto al Salone di New York, non ha particolari novità in arrivo in grado di dare una sostanziale spinta alle vendite (non ci sono informazioni al momento sul debutto della già confermata versione ibrida del Levante).

Il primo trimestre è, insieme al terzo trimestre, il meno importante per quanto riguarda i volumi di vendita. Il brand, quindi, dovrebbe riuscire ad avvicinare quota 50 mila unità vendute ma, a meno di una decisa accelerazione nel corso dei prossimi mesi, difficilmente riuscirà a raggiungere il target fissato da FCA. 

Per ulteriori dettagli sul futuro di Maserati sarà necessario attendere il nuovo piano industriale di FCA che ci permetterà di avere un’idea chiara sulle tempistiche di arrivo sul mercato dei nuovi modelli come il SUV di segmento D su base Alfa Romeo Stelvio. Continuate in ogni caso a seguirci per tutti gli aggiornamenti su Maserati.