in

Auto elettriche: c’è il fluido speciale per la gestione termica diretta delle batterie 

Castrol ha lanciato un prodotto che definisce all’avanguardia: consentirà ai veicoli elettrici di nuova generazione tempi di carica più rapidi 

Auto elettriche arriva il fluido speciale per la gestione termica diretta delle batterie 

Due target in una volta per un utilizzo migliore delle auto elettriche: primo, prestazioni, protezione e sostenibilità migliorati; secondo, tempi di carica più rapidi. Queste le promesse di Castrol: col suo fluido speciale per la gestione termica diretta delle batterie. Vediamo di che si tratta. Anzitutto, quasi tutti i mezzi elettrici di oggi dispongono di batterie che utilizzano acqua/glicole a base di refrigeranti contenuti in una “camicia”. Questa avvolge il modulo della batteria. Il nuovo fluido della gamma Castrol ON per la gestione termica delle batterie dei veicoli elettrici è un liquido dielettrico innovativo, per il raffreddamento diretto.

Fluido speciale per la gestione termica diretta delle batterie: 5 cose da sapere

  1. Il fluido circola nel modulo, a contatto diretto con le singole celle della batteria. Il risultato è un significativo miglioramento della gestione termica in tutte le condizioni operative. Questi gli annunci del Produttore.
  2. L’uso del fluido della gamma Castrol ON per la gestione termica delle batterie dei veicoli elettrici consente agli EV una carica più veloce. Confrontato con liquidi a base di acqua/glicole, il fluido della gamma Castrol ON per la gestione termica delle batterie dei veicoli elettrici ha consentito una ricarica più rapida del 41%. Lo direbbero test indipendenti.
  3. Inoltre, durante la fase di scarica, le celle si sono mantenute a una temperatura di esercizio ideale, ottimizzando efficienza e prestazioni. Durante la scarica della batteria, il fluido della gamma Castrol ON per la gestione termica delle batterie dei veicoli elettrici ha ridotto di 28 °C le temperature di picco delle celle rispetto a un altro refrigerante a base di acqua/glicole testato, e di 11 °C rispetto a un fluido dielettrico esistente. Sempre dopo prove di laboratorio.
  4. E come la mettiamo coi potenziali problemi tecnici del modulo batteria? L’eccesso di carica o il cortocircuito nel propulsore di un EV: il “runaway termico”, cioè un incontrollato innalzamento termico. Questo processo può comportare notevoli guasti dell’intero modulo batteria. Grazie all’impiego del fluido della gamma Castrol ON per la gestione termica delle batterie dei veicoli elettrici, è meno probabile che si sviluppino picchi di temperatura delle singole celle.
  5. La viscosità più bassa rispetto agli oli dielettrici per trasformatori esistenti garantisce ridotte perdite di pompaggio, ottimizzando efficienza ed efficacia del processo di gestione della temperatura.
Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento