in ,

Dodge Challenger SRT Demon vs Challenger SRT Hellcat Redeye: ecco una drag race

Entrambe le muscle car condividono lo stesso motore Hemi V8 sovralimentato da 6.2 litri

Dodge Challenger SRT Demon vs Challenger SRT Hellcat Redeye drag race

È molto probabile vedere nelle drag race una Hellcat piuttosto che una Demon in quanto quest’ultima è stata prodotta in sole 3300 unità. La gara di accelerazione proposta in questo articolo, pubblicata su YouTube dal canale Demonology, vede protagonista una Dodge Challenger SRT Demon modificata contro una Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye anch’essa modificata.

Quest’ultima, il cui motore Hemi V8 sovralimentato da 6.2 litri produce 808 CV di potenza e 956 nm di coppia massima di serie, dispone del nitro. Per ridurre la potenza extra, la muscle car è dotata di una speciale configurazione cerchi/pneumatici. In quest’ultimo caso abbiamo delle gomme posteriori più spesse e anteriori più sottili.

Dodge Challenger SRT Demon vs Challenger SRT Hellcat Redeye drag race
Dodge Challenger SRT Demon motore

Dodge Challenger SRT Demon: la muscle car affronta una Challenger SRT Hellcat Redeye

Per quanto riguarda la Challenger SRT Demon, il compressore volumetrico IHI di serie è stato sostituito con uno prodotto da Whipple, oltre ad avere un albero di trasmissione in fibra di carbonio aftermarket. Poco dopo l’inizio della drag race (al minuto 12:10 della clip presente in fondo all’articolo) potete notare che la Demon sembra aver avuto qualche problema.

Il pilota della Demon ha affermato dopo la gara di aver sentito che qualcosa non andava mentre stava riscaldando le gomme. Egli ha sentito uno strano rumore dopo alcuni metri percorsi. Il problema riguarda l’albero di trasmissione e anche il cambio a 8 velocità. Dato lo stress extra causato dalla potenza aggiuntiva e dalla superficie preparata della pista, a volte si verificano problemi come questo.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento