in

Le auto elettriche Stellantis avranno un’autonomia fino a 800 km

Stellantis ha dichiarato giovedì che prevede di sviluppare quattro piattaforme per veicoli elettrici che offriranno fino a 800 chilometri (500 miglia) di autonomia

Stellantis ha dichiarato giovedì che prevede di sviluppare quattro piattaforme per veicoli elettrici che offriranno fino a 800 chilometri (500 miglia) di autonomia per aiutare i consumatori a superare l’ansia da autonomia. I quattordici marchi del gruppo, tra cui Alfa Romeo, Fiat, Opel, Peugeot e Jeep, inizieranno a lanciare veicoli elettrici a batteria (BEV) utilizzando il nuovo telaio nel 2023.

Stellantis ha dichiarato giovedì che prevede di sviluppare quattro piattaforme per veicoli elettrici che offriranno fino a 800 chilometri  di autonomia

“Queste piattaforme saranno riprogettate per diventare piattaforme BEV pure”, ha detto il CEO del gruppo Carlos Tavares in una videoconferenza con gli azionisti presenti alla riunione annuale. I modelli subcompact, SUV e pick-up offriranno un’autonomia di 500 chilometri, 700 chilometri i compatti e 800 chilometri le berline, molto più di BEV comparabili già su strada.

“Queste piattaforme offriranno un progresso significativo per affrontare l’ansia di autonomia dei BEV”, ha affermato Tavares. Le preoccupazioni sulla necessità di ricaricare durante i viaggi più lunghi sono state una preoccupazione che ha frenato gli acquirenti. Stellantis è stato creato all’inizio di quest’anno dalla fusione di Fiat Chrysler e PSA, un gruppo francese che comprende Peugeot, Citroen e Opel.

Ti potrebbe interessare: Stellantis presenta il nuovo Ram 1500 Mopar ’21 Special Edition in Nord America

Stellantis
Stellantis ha dichiarato giovedì che prevede di sviluppare quattro piattaforme per veicoli elettrici che offriranno fino a 800 chilometri (500 miglia) di autonomia

Ti potrebbe interessare: Stellantis, oggi vertice a Torino: prime aperture del governo, ma su Melfi la politica litiga

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento