in

Bruno Le Maire e Carlos Tavares: “La Francia rimarrà una grande nazione automobilistica”

Nel corso di un’intervista con il quotidiano Le Figaro Bruno Le Maire e Carlos Tavares confermano che la Francia continuerà ad essere centrale per l’auto

Carlos Tavares

Nel momento in cui Stellantis (PSA e Fiat Chrysler) annuncia la produzione del motore EB3, l’ultima generazione di un motore a combustione, a Douvrin, Bruno Le Maire e Carlos Tavares si scambiano le proprie idee, in un’intervista a Le Figaro. I due in particolare offrono un’idea di quella che è la loro visione del ritmo di trasformazione, delle sue sfide industriali e strategiche e delle rispettive responsabilità in questo momento.

Nel corso di un’intervista con il quotidiano Le Figaro Bruno Le Maire e Carlos Tavares confermano che la Francia continuerà ad essere centrale per l’auto

Il caso delle manifestazioni a Douvrin contro il trasferimento della produzione di motori a benzina in Ungheria è stato discusso all’inizio dell’intervista. Per Carlos Tavares, l’impianto sarebbe il perfetto “esempio della trasformazione in atto nell’industria automobilistica e che avevamo anticipato nel 2014 per preparare la prevedibile fine del ciclo di vita del motore termico in Europa.”

“I siti dedicati alla sua produzione devono passare gradualmente all’energia elettrica, che rappresenta diversi miliardi di euro di investimenti industriali e di ricerca e sviluppo in Francia. Questo movimento è in realtà un enorme trasferimento di attività in Francia poiché si tratta di motori elettrici, cambi, batterie, che da soli rappresentano il 35% del valore di un’automobile e che noi non importeremo di più dall’Asia.”

Ed è a Douvrin che si sta costruendo la futura gigantesca fabbrica del progetto ACC, con il sostegno dei governi francese e tedesco, della regione Hauts-de-France e in collaborazione con Total-Saft, le cui batterie entreranno in produzione nel 2023, risultato di un investimento di 5 miliardi di euro. Per Douvrin è quindi promesso un futuro luminoso. Tanto più che avevamo deciso che il futuro motore a benzina EB 3 sarebbe stato prodotto in questo sito, che ha costruito le sue prestazioni con le parti sociali, ” ha dichiarato Carlos Tavares.

Per Bruno Le Maire, questa è un’ottima notizia, il Ministro afferma da parte sua che il governo è impegnato a sostenere la trasformazione dell’industria automobilistica per seguire il piano da 8 miliardi di euro che Emmanuel Macron ha annunciato un anno fa, all’inizio della crisi sanitaria. La trasformazione con il passaggio dal termico all’elettrico è uno dei quattro pilastri e il ministro ci assicura che questo è ciò che Stellantis sta facendo a Douvrin, Trémery o anche a Metz. Ha anche ribadito il desiderio di vedere Renault aderire al progetto ACC sulle batterie dei veicoli elettrici.

Nonostante le grandi trasformazioni e i problemi legati alle sempre più restrittive leggi sulle emissioni in Europa sia Carlos Tavares che Bruno Le Maire concordano che in ogni caso la Francia nei prossimi anni continuerà ad essere fondamentale per lo sviluppo e la crescita dell’industria automobilistica in Europa.

Ti potrebbe interessare: Carlos Tavares punta sull’elettrico escludendo il ricorso all’ibridazione

 

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento