in

Xiaomi avrebbe deciso di costruire la sua prima auto elettrica in soli 75 giorni

Il colosso asiativo vuole che la sua vettura sia una rivale della Apple Car

Xiaomi auto elettrica
xiaomi

Nelle ultime settimane abbiamo parlato più volte di Xiaomi in quanto, assieme ad Apple, sta pianificando di espandere il suo business, portando sul mercato la sua prima auto elettrica. Di recente, il CEO e fondatore della società Lei Jun ha confermato un investimento di 10 miliardi di dollari per realizzare il tutto.

Sappiamo già che la vettura della compagnia asiatica sarà un SUV o una berlina mentre l’ad ha rivelato nelle scorse ore che la decisione di costruire un EV è stata presa in meno di 75 giorni. In questo arco temporale è stata fatta anche una ricerca necessaria per determinare se un veicolo elettrico marchiato Xiaomi avrebbe senso.

Lei Jun Xiaomi
Lei Jun, CEO e fondatore di Xiaomi

Xiaomi: l’idea di costruire la prima auto elettrica è stata concepita in 75 giorni

Alcune persone vicine alla questione affermano che lo Xiaomi EV potrebbe vedere la luce del giorno fra due o tre anni, il che significa che la presentazione potrebbe avvenire nel 2023 o nel 2024. Il gigante della tecnologia cinese vuole che la sua auto elettrica sia una rivale della Apple Car.

Secondo quanto riferito, il colosso di Cupertino avrebbe programmato il lancio della sua prima vettura a zero emissioni, conosciuta internamente con il nome in codice Project Titan, per il 2024 o il 2025, quindi in teoria Xiaomi potrebbe presentare il suo prodotto più o meno nello stesso periodo.

Tuttavia, l’azienda cinese sceglierebbe di svelare la sua auto elettrica prima di Apple, forse nel tentativo di rubargli clienti. Secondo Lei Jun, il prezzo più basso che la vettura potrebbe avere è di 15.000 dollari, anche se ha sottolineato che sarà un veicolo elettrico di lusso.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento