in

Fiat Chrysler Automobiles: Sergio Marchionne potrebbe tornare a distribuire i dividendi

Gli azionisti di Fiat Chrysler Automobiles potrebbero ritornare presto a gioire

Fiat Chrysler Automobiles Sergio Marchionne distribuzione dividendi

Nelle scorse ore, Sergio Marchionne, attuale amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, ha dichiarato che potrebbe decidere di distribuire i dividendi con gli azionisti del suo gruppo per la prima volta dalla fusione Fiat-Chrysler. Ciò avverrebbe, però, solo se il debito sarà completamente azzerato. Per i soci dell’ex Fiat si tratterebbe sicuramente di un’ottima notizia dato che l’ultima distribuzione risale al 2011.

Il CEO del gruppo automobilistico italo-americano ha dichiarato che la conferma arriverà il 1 giugno in occasione dell’Investor Day di Balocco. Qui, Marchionne indosserà una cravatta al posto del suo tradizionale maglioncino nero come segno del raggiungimento dell’obiettivo di una società senza debiti.

Fiat Chrysler Automobiles Sergio Marchionne distribuzione dividendi

Fiat Chrysler Automobiles: il 1 giugno sapremo se i dividendi verranno nuovamente distribuiti fra gli azionisti

Durante l’assemblea degli azionisti tenutasi ad Amsterdam, John Elkann e lo stesso numero uno hanno affrontato alcuni importanti temi che riguardano soprattutto gli investitori. In particolare, Sergio Marchionne ha dichiarato che il 2017 è stato un anno record per Fiat Chrysler Automobiles poiché sono stati raggiunti degli importanti obiettivi finanziari.

È stato anche dimezzato quasi l’indebitamento industriale e la produttività è rimasta molto alta. Per il 2018, l’AD ha confermato ancora una volta gli obiettivi da raggiungere: ricavi netti per 125 miliardi di euro, Ebit adjusted superiore a 8.7 miliardi, utile netto adjusted di circa 5 miliardi e azzeramento del debito netto industriale.

A parte la separazione di Magneti Marelli, Sergio Marchionne ha ribadito che per ora non vuole correre rischi parlando di altri scorpori. La risposta si riferisce a una preoccupazione avanzata da un’azionista riguardo a un possibile spin-off di Jeep.