in

Jacques Villeneuve: “il vero pericolo per Leclerc è Sainz”

L’ex iridato di Formula 1 ha parlato, in occasione di un’intervista a Il Corriere della Sera, anche del rapporto che potrà scaturire tra i due piloti Ferrari

Leclerc Sainz

È chiaro un po’ a tutti che Carlos Sainz è approdato in Ferrari con la volontà di non essere il comprimario di nessuno; il madrileno ha in fretta e furia ammesso di non aver “firmato un contratto per fare il gregario” fissando per bene i puntini sulle I e lanciando fermamente un messaggio forte e chiaro al pupillo del Cavallino Rampante che all’anagrafe fa Charles Leclerc.

Carlos rimarrà in Ferrari, al momento, fino al termine del 2022 quando si concluderà (attualmente sulla carta) un biennio in cui potrà fare vedere a tutti di che pasta è fatto. L’evidenza dei fatti era scaturita già durante i test privati che la Ferrari aveva messo in pratica a Fiorano prima dell’apertura della stagione, allo stesso modo di quanto poi messo in pratica in Bahrain durante le Libere e soprattutto in Q2 quando Sainz è risultato essere avanti a Charles Leclerc.

Il punto di vista di Villeneuve

A comprendere tali velleità c’è ora anche Jacques Villeneuve che domani compirà cinquant’anni. Il Campione di Formula 1, e figlio dell’immenso Gilles, ha parlato di questo e di diversi altri argomenti con Il Corriere della Sera. Il fine settimana del Bahrain ha quindi posto in essere le doti di Carlos Sainz che non ha comunque sfigurato nel confronto col blasonato Charles Leclerc.

Jacques Villeneuve
Jacques Villeneuve, vincitore del Campionato del Mondo di Formula 1 nel 1997

La condizione, che ad oggi pare equilibrata almeno nei rapporti tra i due sebbene in molti scommettono già su una durata approssimativa della pace fraterna, dice che Carlos Sainz potrebbe rappresentare il più ostico fra i nemici in pista del buon Charles. Ne è convinto Jacques Villeneuve secondo il quale “per Charles il vero pericolo è Sainz. Carlos non è mai stato in una squadra così importante. Si è costruito nel tempo, arriva con grinta ed esperienza, è abituato a confrontarsi con compagni veloci. È freddo, studio, può dare molto fastidio a Charles”, ha ammesso. Poi ha aggiunto anche che già a partire dall’appuntamento di Imola avremo un confronto più interessante tra i due e capiremo come andranno le cose. Villeneuve ha ammesso che quest’anno in Ferrari “va meglio dell’anno scorso. A Imola si capirà di più”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI